Poesia della morte di un soldato qualunque

Divergere a delta

Come un fiume alla foce

Da quello che era

Soldato nel mezzo

Un alzabandiera

Tornado morente

Distrugge sementi ed erbacce

Speranze future dissolte

E non sa:

Buono o cattivo, la faccia pulita

Di cera consunta

Lontana dal sole

Costretto nell’ombra bugiarda

E’ più d’uno, un mosaico

Al bivio interrotto il suo passo

Il corpo abbandona le forze

L’istinto, corrente nel fiume

Alla foce lo getta nel mare

Soldato sommerso di terra

L’oblio:

Divergere l’anima e carne

Dell’osso mangiato e buttato

Rimane nell’ombra un oscuro sentiero

Di passi tracciati di nero

Fantasma? E’ la notte

Che l’incubo pazzo dei matti

Nasconde in silenzio

Ma il sogno più dolce lo muove

Dipinto arcobaleno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.