Fontamara e la guerra dei Cafoni

“A chi guarda Fontamara da lontano, dal Feudo del Fucino, l’abitato sembra un gregge di pecore scure e il campanile un pastore. Un villaggio insomma come tanti altri; ma per chi vi nasce e cresce, il cosmo. L’intera storia universale vi si svolge: nascite morti amori odii invidie lotte disperazioni.” Un romanzo per chi vuole…

Moby Dick

Attenzione: il post contiene informazioni sul finale, che mi erano necessarie.  Moby Dick. La terribile Balena Bianca. 134 capitoli, 545 pagine di romanzo. E il mostro compare dopo 516 facciate di ansia, descrizioni, spiegazioni, resoconti, incontri, scontri, un’immersione nel mondo della baleneria che non si vede più. Mentirei se dicessi di averlo letto volentieri. Fu…

Arthur Conan Doyle

Il solo libro che fui in grado di leggere in un pomeriggio porta il titolo de “Il mastino dei Baskerville”. L’ho letto con un misto di curiosità e di senso del dovere, come se qualcosa dentro di me mi stesse imponendo di finirlo. L’ho letto in un pomeriggio, ma ho temporeggiato parecchio. Ogni capitolo si…

Sensazioni post-Kafka

Pare un quadro surrealista di Dalì, illustrato alla perfezione, nei dettagli visivi, nelle sensazioni, nella paradossale situazione che domina le pagine de “La metamorfosi”: un uomo trasformato in un orrendo insetto. Da un incubo fantascientifico si snoda una discesa, un complicarsi della vita, che sullo sfondo di una sola stanza riproduce una sorta di tragedia…

Memorie di Adriano, Marguerite Youcenar

Del mondo romano non posso aver vissuto niente. Non posso dire di ricordarlo, o di averlo mai avuto chiaro nella mia mente. Troppo lontano, troppo diverso, troppo alle origini di ciò che siamo diventati. L’ho studiato, al liceo. E a leggere questo romanzo ho ritrovato tutto, tutto quello che pensavo di aver perduto, nell’oblio della…

Giorgio Bassani, tre romanzi

Letture consigliate o per meglio dire obbligate, da parte del mio professore di lettere. Uno dopo l’altro, come se anche noi ci stessimo ipoteticamente appassionando a questo autore. E dire che non mi ha mai travolta, catturata tra le pagine, ma i suoi tre romanzi li ho letti fino all’ultima riga. “Il giardino dei Finzi-Contini”,…

Il ritratto di Dorian Gray – Parte seconda

Gli aforismi del romanzo “Quando una persona mi piace moltissimo, non dico mai a nessuno il suo nome. E’ come cederne una parte. Sono giunto ad amare la segretezza. Pare essere l’unica cosa che può renderci piena di meraviglia e di mistero la vita moderna. Basta nasconderla, e la più banale delle cose diventa deliziosa”…

Il ritratto di Dorian Gray – Parte prima

“C’è qualche cosa di fatale in un ritratto” Attenzione: articolo lungo e denso, affrontare con cautela Aver letto, anzi, no, divorato, aver divorato un romanzo con la matita stretta nella mano, aver sottolineato intere frasi, essersi presi il tempo per riflettere, al termine del capitolo, sul complesso significato di quelle poche righe, e non sapere,…

Un libro in citazioni – Ma le stelle quante sono

LEI “Io do retta a tutta me stessa. E ogni volta che devo decidere qualcosa, c’è in me una riunione di condomunio: cuore, testa, corpo e anima si vedono e si consultano” Ma l’amministratore del condominio ogni volta sembra schierarsi ora qui, ora lì, ed io non so mai quale sia l’opinione prevalente, anzi, ho…

Agata e pietra nera – Un libro in citazioni

Non ho mai pubblicato nulla, nessun articolo, che non contenesse almeno una riga scritta da me, uscita dalla mia testa e trascritta in parole. Mai. Ma questo è un piccolo omaggio a un autore di un piccolo libricino, che è proprio corpo di tante piccole belle frasi nate in lui. E che io ho deciso…