Ladre stagioni

L'aria fresca dell'estate A sconvolgere i pensieri Già confusi, un po' intrecciati E sulla carta poche righe Mentre il vento le consuma Inchiostro secco Di una penna che non scrive Gli anni passano così E l'aria fredda dell'inverno Che ingiallisce sulla carta Oggi odora di ricordi Mai veduti, mai vissuti E sentimenti ormai perduti Nell'estate … Leggi tutto Ladre stagioni

Avisio

Il torrente, l'Avisio Porta in grembo le fiabe Dei nani che vi nacquero In braccia d'onde piene Impararono a nuotare Tra i massi polverosi Lenzuoli di licheni E la schiuma zuccherina Nelle orecchie avean quel suono Cantilena trasognata Del cullare acquamarina Come pioggia in piena estate Sciacqua il mondo in una mano E nello scrigno … Leggi tutto Avisio

Ritorno

È così strano tornarvi dopo un silenzio Dopo quattordici anni d'abitudine fiera E quattro altri anni di perdizione sincera È così strano trovarsi muso a muso Con la verità di un'assenza sofferta Perché non t'accorgi d'essere mancata E non t'accorgi che in fondo ti è mancato È così strano giustificarsi con sè stessi Per quattro … Leggi tutto Ritorno

Moena

Paesino di montagna tipico Una perla nell'ostrica chiusa Dal profumo vivente del fiume Lo incontri per strada solingo Giacente uomo a mendicare Ma entrarvi è un passaggio Una porta già socchiusa E le due piazze come seni sinuosi Un cuore battente la carrozza Globuli rossi di persone Moena paese montano di grazia È un corpo … Leggi tutto Moena

Avrei preferito

Avrei preferito essere ancora una bambina ignara di tutto, inconsapevole, felice per questa vacanza un po' strana chiusa in casa, ma senza vedere i telegiornali, senza leggere le statistiche dei morti, senza ascoltare le testimonianze dei medici. Avrei preferito giocare in cortile con il pallone e il divieto assoluto di oltrepassare il cancello, ma sarei … Leggi tutto Avrei preferito