Furore, Steinbeck

Non conosciamo la miseria, la disperazione, la sensazione di non avere più niente, non sappiamo che cosa voglia dire scappare, lasciare tutto alle proprie spalle, caricare su di un camion i materassi e le stoviglie, seguendo un sogno sfumato. Sono gli anni della Grande Depressione, là in America. E la famiglia Joad é soltanto una,…

Il mio primo bacio

Il mio primo bacio é stato buttato al vento dopo diciotto anni di vita, trascorsi tra l’altro a giurare a me stessa che sarebbe stato speciale. Sognavo un primo bacio come quelli dei film, con il ragazzo perfetto, nel momento perfetto, tutto perfetto. Sognavo che ci saremmo stretti sempre di più nell’intimità della situazione, e…

Ingegneri

Qualcuno mi spiega cortesemente chi ha progettato gli interni degli autobus di bologna, con un corridoio claustrofobico che sale e scende, in cui può passare una persona sola, seggiolini da un culo e mezzo su cui puoi piazzare due bambini o una persona più una borsa, ma due persone mai, i pali rossi da scavalcare…

Dialogo breve

“Ogni parola ha conseguenze. Ogni silenzio, anche” “Semplicemente ci sono persone che non sanno leggere il silenzio, persone che lo calpestano, persone che ci gridano sopra. Ma il silenzio è un’occasione, un’occasione per ascoltare meglio di qualunque altra parola” (Jean Paul Sartre – Me)