Mi sfugge

Nella mia regione hanno bloccato le prenotazioni dei vaccini per gli under 60, e la prima data disponibile che ho trovato io, ventiduenne emiliana, è il 9 agosto.

Ma dico io: prima di pensare a dove imporre l’obbligo del green pass, non sarebbe opportuno dare a tutti il tempo di ottenere ‘sto vaccino? È forse colpa mia se non ho potuto farlo prima? È colpa mia se la campagna vaccinale non è andata come volevate?

Adesso, oltre che untori, siamo diventati tutti novax?

Vi svelo un segreto: noi giovani non ci siamo ancora vaccinati perchè, giustamente, ci avete lasciati per ultimi. Non siamo noi quelli da “convincere a fare il vaccino”, ma i 2 milioni e mezzo di over 60 che sono mancati all’appello.

Svegliatevi. E per una volta, magari, cercatevi un altro capro espiatorio.

31 pensieri su “Mi sfugge

  1. Completamente d’accordo. Io ho trovato posto solo il 5 agosto perché nella mia città a quanto pare non hanno messo altre date disponibili per il ’97. Non so nemmeno se tentare di andare a vedere se hanno dosi libere di chi ha prenotato ma non si è presentato. Bah…

    • Qui da me qualcuno lo ha fatto ed è stato fortunato perché erano rimaste delle dosi.. avendo la prenotazione me la tengo e aspetto, ma è chiaro che qualcosa non funziona

  2. Non so se è vero, ma crederei che una buona parte de “i 2 milioni e mezzo di over 60 che sono mancati all’appello” hanno capito che i soliti “Loro” sono degli inetti e raccontano un mucchio di frottole. Io, come tu ben sai sono over 80 e, pur consapevole che certi vaccini sono quasi indispensabili, ho l’impressione che questi vaccini non vadano bene… e siano relativamente utili.
    Ciao Ehipenny.
    Quarc

    • Probabilmente non potremo mai avere accesso a tutti i documenti, ma i dati di cui siamo a conoscenza dicono che questi vaccini funzionano, non per bloccare del tutto la trasmissione, ma per ridurre le ospedalizzazioni, le morti, e preservare le nostre strutture sanitarie. Ma qualcosa, nella comunicazione di tutto questo, è andata male

      • Buongiorno! No, perchè quei dati rispecchiano quello che per ora abbiamo potuto osservare qui e in altri paesi, ovvero che gli ospedali sono effettivamente meno travolti dai ricoveri e i sintomi di chi contrae il covid da vaccinato sono lievi. Per il momento è la nostra unica arma, e di sicuro non possiamo chiudere e riaprire a oltranza senza mandare sul lastrico milioni di persone

    • C’è anche da tenere in considerazione che molti anziani, fra cui la sottoscritta, non sempre sono in grado di raggiungere i poli vaccinali. Specialmente nelle campagne. Chi non può essere aiutato, sia per quanto riguarda la prenotazione, o per quanto riguarda il trasporto, ha sicuramente molte difficoltà. E possono essere vaccinati a casa, solo dai medici dei centri vaccinali, non dal medico di famiglia, anche questa è una difficoltà Conosco anziani che non hanno mezzi per ovviare a questi inconvenienti, che hanno chiesto di essere vaccinati a casa, ma che non soffrono di patologie tali da obbligare i medici vaccinali a recarsi a casa loro e stanno ancora aspettando. Se io non avessi avuto i miei cognati, non avrei potuto recarmi al centro vaccinale a me assegnato e, comunque, io uso il computer. Qui al paesello, ce ne sono di anziani che non hanno il computer e nemmeno lo smartphone, certo, potevano prenotare tramite le farmacie, sempre che in alcuni luoghi la farmacia abbia aderito al programma. Sono molti gli anziani che vivono da soli, molto più di quanto si immagina.

  3. Pensa che ho colleghi, e qualche amico, che si rifiutano di farsi il vaccino adducendo scuse puerili.
    Ecco, io davvero vorrei che mettessero l’obbligo totale del Green Pass per andare ovunque, giusto per loro.

    • Caro Kikka,
      Lo sai che mi sei simpatico; non puoi dire certe cose. Ogni atto medico ha i suoi rischi… una semplice anestesia locale può portare al Creatore. lo sapevi? Per fortuna che succede molto raramente. Un vaccino raffazzonato per un virus che cambia in continuazione è un atto medico senza garanzie… anche se viene sbandierato come la panacea universale. Bisogna essere seri.
      Buona serata… e grazie a Ehipenny.
      Quarc

      • La pensiamo diversamente.

        Sono stato operato 2 volte. in una ho firmato che potevo rimanere in sedia a rotelle x tutta la vita, in una ho firmato che potevo andare al creatore.
        Il rischio si corre, nel tentativo di stare meglio.

        Ciao Quarc.

  4. Già, e i 45000 sanitari che non si vogliono vaccinare, come se non credessero in quello che hanno studiato. (A parte che, per celiare, quando penso ai “sanitari” che devono essere vaccinati, immagino una stanza da bagno con siringhe che circondano lavandino, bidet, vasca, doccia e water)

      • Sono anacronistici, come quei medici che si rifiutano di praticare l’aborto consentito dalla legge. Obiezione di coscienza, per quanto riguarda la professione medica, è assurda. Preferirebbero che la donna tornasse dalle mammane invece che recarsi in ospedale? E poi, se io paziente, per recarmi dal mio medico, o al pronto soccorso, devo dimostrare di non essere contagiato, perché devo essere visitato da un medico che non so se è positivo o meno?

      • Tra l’altro, 45000 su due milioni di addetti non sono “poca cosa” come ha sostenuto il responsabile della Sanità (non so più chi fosse il tizio che ha parlato) tenendo anche conto che la nostra sanità è già sotto organico da anni, che i medici di base sono stati ridotti a scribacchini impelagati in continui cambiamenti di normative che fanno perdere loro tempo prezioso a scapito di noi pazienti, e lo abbiamo visto in questo momento di crisi quanti buchi ha la nostra sanità.

      • Anacronistici o meno, penso che 45000 sia un numero di tutto rispetto… quindi, forse non sono cretini. Inoltre, un numero tale dovrebbe far un pochino pensare… non solo chi di dovere ma anche chi pretende (senza essere del mestiere) che la vaccinazione sia l’unico rimedio a cotale virus… con tutte le sue varianti.
        Ringrazio Ehipenny che mi ha permesso di esprimere qualche mio pensiero… e termino qui.
        Quarc

      • Giudico sempre però molto strano che ci siano medici (45000 non sono solo medici ma sanitari in genere, quindi anche persone che operano nella sanità senza una vera e specifica qualifica) che non credano nella medicina, però impongono a noi pazienti le loro teorie, che fanno calare dall’alto, e ci obbligano a rispettarle, ad attenervici, senza nemmeno ascoltare i pazienti, di solito, spesso senza alcuna conoscenza dei precedenti del paziente. Medici che non accettando la medicina attuale, impongano e credano in quella usata nel medioevo. Anch’io ero titubante sul vaccino anti-covid, proprio perché dovuto fare in fretta e furia e ne ho scritto proprio qui, in questo blog, ma senza vaccini avremmo ancora il vaiolo, la polio, e un sacco di altre malattie che hanno decimato e deturpato l’umanità per secoli. Come posso fidarmi di un medico che non crede in ciò che la ricerca medica ha scoperto?

  5. Un Paese che ha sempre premiato mediocrità e pressappochismo non dovrebbe meravigliarsi di ritrovarsi così. Ognuno ha quello che si merita, e gli italiani, come popolo, si meritano esattamente questo.

    Purtroppo paga il giusto per il peccatore, come te e come me che sicuramente non li ho mai né votati né avallati. Spezziamo solo una lancia in loro favore: non è stata e non è una situazione facile da gestire.

    • È una considerazione amara ma lucida, la tua, certo altrove non va tanto meglio, ma dall’inizio di questa situazione non ho ancora sentito nulla di positivo sulla mia “categoria”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.