Pillole di autobus

Per la serie: sono invisibili ai più. Dopo un’ora circa con il sole puntato sullo zenit al centro della mia testa, con un cane che corre soltanto se corro con lui, con l’afa bolognese che si è svegliata pimpante e si è già presa anche un paio di caffè rigeneranti, arrivo alla fermata dell’autobus. Aspetto…

Apriti sesamo

A te che suoni il clacson più di un pullman prima di una curva cieca, con un pandino aggressivo color cacca di piccione, mentre io aspetto pazientemente che il mio cancello si apra, con tanto di freccia e luci dei freni accesi, a te io chiedo: ti sta forse aspettando il Parlamento europeo? Il Papa?…

Mai ‘na gioia

In una sola giornata il destino parla. Eccome se parla. Urla. E nel mio caso mi ha già fatto venire mal di testa. Nell’ordine: Il portinaio della ASL a cui mostro il documento per ritirare dei referti mi fissa come se fossi un’aliena, poi sorride e mi dice cordialmente: “cambia fotografo”. Ora, ammetto che la…

Codice della strada secondo Penny

A scuola guida mi hanno insegnato le regole di base per poter circolare in strada, civilmente e senza dar luogo a battaglie mortali. Mi è stato detto di fermarsi al giallo, di mettere le frecce in rotonda, di dare la precedenza ai pedoni, di stare alla larga dalle biciclette, di tenere il volante con ambo…

Regola generale

Esiste un principio per cui non appena tu esci di casa, vestita da barbona, con il trucco sbavato che ti fa sembrare un panda, i capelli dritti e imbizzarriti, le scarpe bucate e vecchie di dieci anni, e per un motivo ben preciso: fai la dogsitter, e sei destinata ad uno slalom tra gli escrementi…

Domanda

Perché le previsioni meteo fanno di tutto per allarmare noi poveretti con cataclismi imminenti, nubifragi, trombe d’aria, uragani oceanici e tempeste, e inviano notifiche ai possessori di applicazioni preinstallate con allerte di grado rosso lampeggiante e tanti punti esclamativi, e poi perché guardo fuori dalla finestra e il cielo è sereno quando dovrebbe essere in…

Caro vicino ricco

Ti vedo. Dalla finestra della mia camera, io ti vedo. Vedo che hai una casa di due piani con terrazza monumentale e giardino. Vedo che hai tre auto, un Range Rover, una Mini e una Porche, nascoste in un garage di dimensioni indecifrabili. Vedo che hai un cane di razza, la filippina che ti fa…

Vacanza sfigata

Doveva essere una spensierata pausa dagli studi, quattro giorni di distacco dall’umanità conosciuta, di pausa dai volti noti. Eravamo in tre, le tre amiche di sempre, con le nostre tre valigie e l’entusiasmo a manetta. Eppure, vedete, le lezioni s’imparano solo vivendo: e noi abbiamo imparato che chi ha la sfiga tatuata addosso, non se…