Immagini del giorno – Ricordando l’estate

Mattina presto Quando nessuno respira in spiaggia Il momento più bello da assaporare In mare le barche riposano E ve n’è una di un tal Zio Nino ormeggiata a riva Suona una canzone lì dentro Intanto il giorno avanza Il mare finalmente a un passo E non soltanto mio Si distingue un sol fiume di…

Immagini del giorno – Ricordando l’estate

Scruto questa Sicilia da un finestrino Bella, tanto Vicolo d’una città denominata Erice Piena d’una sorta d’atmosfera fiabesca Come tutto è più grande d’un sol piede E mi figuro da questo balcone Garibaldi del milleottocentosessantadue Leggere dal marmo affisso accanto Ma sto sempre a guardare in alto Possibile? A Marsala m’han fatto ubriacare E poi…

Immagini del giorno – Ricordando l’estate

Un viaggio nelle perle della Sicilia fiabesca Ragusa Ibla forziere di meraviglie Qui sostò avanti la telecamera un commissario Montalbano E ciò che non s’è visto dallo schermo l’ho veduto io Sotto al cielo limpido d’agosto Viali di palme come fossero un prato Piazzette vuote di persone tranne un paio E troppe bellezze che non…

Immagini del giorno – Ricordando l’estate

Mi dirigo oggi sulla cima d’un monte vicino Chiamasi Castelmola un terrazzo di Sicilia C’è silenzio nella piazza Silenzio lungo le strade Silenzio mentre sotto è il vuoto E v’ho lasciato al silenzio com’ero io Giunta adesso a volare sopra la vita Con avanti fiori viola a coccolarmi di favole Ma non è invenzione ciò…

Immagini del giorno – Ricordando l’estate

  Vi son tornata a Taormina Per mirare il teatro greco delle fotografie E devo dir che forse lo aspettavo grande Ma bello così non mai Peccato dei decori che lo fan moderno Ma le scale son quelle di mill’anni fa M’intrufolo nei vicoli deserti Dove uomo non vuol metter piede E m’affaccio dalle porte…

Immagini del giorno – Ricordando l’estate

  Mi saluta la porta di Taormina Ed un palazzo che a guardarlo mi duole il collo E somiglia un po’ al teatro di Romeo e Giulietta M’incammino poi in un antico anfiteatro Par così distante Eppur tutto è ancora vivo Sassi scalfiti dalla pioggia ma intatti ‘Chè quasi vedo l’attore laggiù sul palco Esploro…

Immagini del giorno – Ricordando l’estate

Pare di viaggiare in una fiaba Ma tutto non lo posso immortalare S’intravede adesso il gran gigante l’Etna E vi son sempre più sotto A toccar con mano quel ch’un tempo era lava di fuoco Questo fu il cratere che distrusse Ancora sfumacchia la ferita Ch’ancora non s’è rimarginata C’è il sole L’unica nuvola è…

Immagini del giorno – Ricordando l’estate

Il buongiorno me lo diede un cane Incastonato dentro all’albero antico E poi i primi templi della Valle famosa Magica E non saprei proferir parole Pare un’isola in mezzo al deserto Come nuvola bianca nel cielo E sul fondo il mare Come una barca nel porto E dall’oblò mi par di sognare Non mancano statue…

Immagini del giorno – Ricordando l’estate

Affacciata al mio balcone uno scorcio di Palermo Poi una piazza, in tutta la sua celebrità Ancor mi par di vedere tutto Ed poi quasi più niente Immersa nell’oro Vi lascio mirare Era il duomo di Monreale Colonne ad oscurar la vista di ricchezze Siamo nel chiostro dei Benedettini Che non posso toccar con mano…

Immagini del giorno – Ricordando l’estate

Mi ritrovo a Catania, in fronte ad una facciata: la Collegiata Ma persone vengono con me Poi vi son sotto, che pare un gigante Il duomo E mirarsi attorno è naturale Didentro ancor più aulico E dalla strada mentr’io lascio il capoluogo Uno sguardo di sole bacia la costa C’è tutto Alberi e il mare…

Immagine del giorno – Ricordando l’estate

L’antico di Siracusa m’appare ai miei occhi nell’alba Massicci scomparsi, erosi dal tempo V’è un anfiteatro che mi circonda come un abbraccio Ed io sbircio oltre Chiamasi luogo delle latomie Entro ad ascoltar nell’orecchio di Dioniso, tal ch’è detto Eppur meno male che s’è scavato Che la storia non è inghiottita Una fontana La giro…

Immagini del giorno – Ricordando l’estate

  Partire su di un colpo di vento ad ali spiegate La nebbia che ricopre Il mondo che scompare Scorgo un orizzonte lontano Si fa strada il sole Tutto pare geometria Minuscolo sotto le nubi Un tappeto di panna Che sembra neve E poi l’arrivo Una lingua sul mare E valicato il confine son scesa…