Il governo dei migliorissimi

Il Ministro della Difesa? Ha lavorato per anni con aziende che vendono armi e ha mentito sulla propria laurea.

La Ministra della Disabilità? Da vice sindaco, ha azionato le idropulitrici contro i senzatetto.

La Ministra della Famiglia e della Natalità? Ha dichiarato che l’aborto non è un diritto, l’eutanasia vuole distruggere l’idea di intangibilità della vita, e le unioni civili sono il grimaldello per la distruzione della famiglia, della genitorialità e dell’identità sessuale.

La Ministra del Turismo? È proprietaria di uno stabilimento balneare che fattura milioni e versa allo stato poche migliaia di euro di tasse.

Il Ministro degli Esteri? Ha pubblicamente elogiato i meriti di Benito Mussolini.

Il Ministro della Giustizia? Ha definito la pedofilia un orientamento sessuale.

Il Ministro dell’Agricoltura? È il cognato di Giorgia Meloni.

E il Ministro del Mezzogiorno? È il Ministro di Sud e Mare.

Bonus – Il Presidente della Camera dei Deputati? Ha scritto sui documenti ufficiali “INPIEGATO”, per due volte.

Concedetemi un po’ di sana preoccupazione.

22 pensieri su “Il governo dei migliorissimi

  1. Grazie! finalmente leggo qualcosa di pensato e sano.. vedo che tutti si fanno portare dalle cose meno importanti tipo “prima donna” e bla bla bla.
    Grazie ragazza!❤️

    • Ma grazie a te! Pensavo che avrei ricevuto qualche “cazziatona” del tipo “lasciamola lavorare e poi vediamo”, ma questo fa già parte del lavoro, e non mi sembra riuscito al massimo

      • Mah guarda.. il processo in atto è interessante. I “vecchi” che ora, per la maggiore si lamentano, sono quelli che non hanno votato e hanno lasciato i “giovani o giovanissimi” soli, in pieno marasma emotivo. C’è una certa generazione che ha proprio abbandonato armi (di ideali si intenda) e ora chi ne paga le conseguenze???
        Eccoci qui.
        Trovo ridicolo puntualizzare sul sesso biologico della “signora”, si parla tanto di parità.. A me uomo o donna poco importa .. ma ho il terrore dei tizi impreparati e buzzurri cui tocca legiferare.
        Mi fermo qui che già il mio lavoro comporta livelli di stress notevoli.
        Ancora grazie a te per dimostrare sempre quel che penso.. i giovani vanno accompagnati perché di menti pensanti ce ne sono ancora ❤

    • Su sta cosa dell’essere donna hanno in effetti rotto le balle poiché sono convinto che non dovrebbe importare ne pesare il proprio status biologico ma solo l’essere capaci o meno. E che questa sia una che da fiato alla bocca mi pare lo si fosse capito da tempo!
      Resta invece solo lo stupore per non capire come mai tante coalizioni di destra nel mondo, finiscano per portare ai vertici delle donne sebbene poi, i loro partiti siano retrogradi. Non so, a me mi sa di specchietto per allodole un po’ se il prossimo segretario della lega diventasse che so, una Miriam Sylla o Paola Egonu!

  2. In realtà nei ministeri importanti è gente che almeno sa di cosa tratta.Certo è un governo di destra ma in democrazia funziona così governa chi vince.
    Noi di sinistra dobbiamo fare un percorso per uscire dal fango dove ci ha portato il PD.

  3. Io son rimasto alle parole di Nanni Moretti, quando disse che, con questa classe politica di sinistra, non saremmo andati da nessuna parte. Alla luce di questo governo, posso dire che aveva ragioni da vendere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.