Stessa storia, stesso posto, stesso bar…

Io ho bisogno di questo. Di mollare tutto per un paio d’ore, uscire con due amiche, concedermi un aperitivo e un secondo spritz, e decidere all’improvviso che la serata non debba finire. Ho bisogno di camminare tra le vie del centro, improvvisare una destinazione, ordinare un narghilè al tavolo, e continuare a parlare. Ho bisogno di tornare a casa alle due e mezza, girare per casa con la torcia per non svegliare nessuno, e aspettare il messaggio delle amiche, “Arrivata a casa”, prima di andare a dormire.

Ho bisogno di dimenticarmi ogni timore. Ho bisogno di vivere i miei 22 anni prima che scadano di nuovo. Ho bisogno di quella semplicità, che per me è un rifugio bellissimo. Ho bisogno di stare con quelle persone, perché con loro mi sento a casa.

Poi in macchina, sulla strada del ritorno, è stata lei a dirci “Che bella serata, sono felice”. E se posso aver contribuito ad almeno un 1% di quella felicità, beh, allora sono felice anch’io.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.