Caro Enrico Letta, te la faccio breve

Caro Enrico Letta,

quello che chiediamo noi giovani non sono 10mila euro di elemosina per darci un contentino, ma la possibilità di trovare un lavoro dignitoso per costruirci il futuro.

Con 10mila euro e il paese allo sbaraglio, io mi comprerei un biglietto aereo e me ne andrei il prima possibile. E a volte mi chiedo se non sia davvero questo quello che volete…

Firmato: una giovane italiana

12 pensieri su “Caro Enrico Letta, te la faccio breve

    • La vedo male 😅 ma abbiamo dei fondi da investire, e una dote ai diciottenni può solo ottenere come risultato che vengano in molti casi sprecati come il bonus cultura (e lo dico per esperienza)

      • Io credo che il lavoro abbia bisogno di politica. Cioè di tutti noi. La partitica non potrà mai risolvere, nemmeno con le migliori leggi del mondo, la sua mancanza che è dovuta alla mal gestione di tutto: dei capitali, dei rendimenti, dei diritti dei lavoratori, del controllo sulla giusta applicazione contrattuale. Come spesso dico scherzando: ci vorrebbero i sindacati ultràs. Ma io non faccio testo: ho avuto un papà sindacalista che si è defilato anni fa dai giochi di potere e ne ha sofferto conseguenze enormi. Il problema di questo paese è che mancano i pari diritti in tutte le circostanze. Io senza avere studiato, tempo fa, con un po’di applicazione e voglia di imparare ho svolto di tutto. Oggi, ho la sensazione, che se non fai parte di un cliché di requisiti, ti vedono come un numero da scartare, indipendentemente dalle tue capacità e voglia di applicarsi. Mi sembra un uno imperante. Decisamente invisibile.

      • Del resto mio nonno ha trovato un lavoro con una buona paga anche senza aver fatto le superiori, mentre oggi anche se sei laureato devi cercare, fare stage, tirocini, spesso non pagati o sottopagati, il che avrebbe senso magari se si avessero delle prospettive…

      • Diciamo che se avessi più di cinque milioni di euro un po’ ai giovani penserei. Il difficile arriva quando si crea un conflitto con i propri interessi. Problema mai risolto.

      • Sui fondi da investire sarebbe bello che chi ne ha tantissimi, li eroghi alle aziende semi-piccole che stanno fallendo. Dal privato al pubblico. Non dal pubblico al privato.

Rispondi a carassiusaureus Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.