Quando Miley Cyrus era Hannah Montanta – Wherever I go

La mia generazione, di quelli nati alla fine degli anni Novanta, sono cresciuti con le sitcom targate Disney Channel. Un canale che oggi non esiste più. Vederlo chiudere ė stato triste, sì, perché l’infanzia non è qualcosa che si dimentica, e quei personaggi con cui siamo cresciuti non sono solo figure immaginarie. A scuola erano qualcosa che ci univa. A casa erano i miei sogni a occhi aperti. Da lì sono usciti i Jonas Brothers, Demi Lovato, Selena Gomez, Dylan e Cole Sprouse, Miley Cyrus. Erano ragazzini quando recitavano su Disney Channel, e nessuno poteva immaginare come sarebbe stato il loro futuro. Oggi lo sappiamo, e riguardarli è come aprire un vecchio album di foto, e trovarci i ricordi di qualche compagno di classe dimenticato.

Ieri sono trascorsi quindici anni dal primo episodio di Hannah Montana. L’alter ego di Miley Cyrus, con la parrucca bionda per non essere riconosciuta. La storia di una pop star che vorrebbe solo una vita normale. Il racconto di una giovane che di giorno va a scuola, e la sera sale su un palco per tenere un concerto. Miley non aveva quindici anni quando ha iniziato a recitare, e si è ritrovata in un mondo che a quell’età non ti può appartenere. Eppure, nell’anniversario della sua messa in onda, ha pubblicato una lettera bellissima dedicata al suo personaggio.

Anche se sei considerata un “alter ego”, in realtà c’è stato un periodo della mia vita in cui hai racchiuso la mia identità più di quanto abbia fatto io tra le mie stesse mani.

[…]

Hai tutto il mio amore e la mia massima gratitudine. Vivere nei tuoi panni per quei 4 anni è stato un onore. Non ho un debito solo con te, Hannah, ma anche con tutti coloro che hanno creduto in me dall’inizio. Voi tutti avete la mia devozione e la più profonda gratitudine. In tutta sincerità dico GRAZIE.

In tanti sono rimasti schiacciati dal peso di una fama arrivata troppo presto. In tanti hanno provato a negarla, o a rinnegarla, come un erorre del passato. In tanti hanno raccontato come non sia stato così facile. Demi Lovato è stata vittima della dipendenza dall’alcol. La stessa Miley ha ammesso di aver fatto uso di droghe. Ma agli occhi di una generazione che all’epoca era bambina, tutto sembrava perfetto. Guardavo Hannah Montana e pensavo che Miley non fosse nessuno. O quantomeno, nessuno di importante. Una ragazza che si divertiva fingendo di essere qualcun altro. Eppure su Spotify ci sono ancora gli album pubblicati da Hannah Montana, la colonna sonora di quattro anni di sitcom, e forse anche della mia corsa verso l’adolescenza. Nel 2006 avevo otto anni, e guardavo Miley quindicenne indossare una parrucca, salire su un palco e cantare. La guardavo coltivare le sue amicizie, vivere i primi amori, ridere e litigare con suo padre, nascondere i brutti voti a scuola, rincorrere suo fratello per casa, e per me era come imparare a sognare il futuro. Certo, la realtà non è come una sitcom, e lo si impara per forza. Ma a quella sitcom io sono affezionata.

Porto nel cuore la scena finale dell’ultimo episodio. Il diploma, gli addii, la scelta del college, e un’amicizia che ti fa mettere tutto in secondo piano. Perché in fondo Hannah Montana parla proprio di questo: della vita, quella vera, che troppo spesso viene dimenticata, e che tutti meritiamo di proteggere. Il sogno di Hannah è il sogno di Miley, e di tutti i volti famosi. Vivere una vita normale, passare il tempo con le persone care, stringere amicizie vere, coltivare i propri interessi, e potersi chiudere in camera quando non si ha voglia di vedere nessuno. Sembra banale, e forse lo si capisce solo da grandi. Ma è importante saperlo raccontare. Perchè se tutti avessimo più rispetto delle vite che non sono nostre, forse nessuno dovrebbe indossare parrucche, maschere o costumi.

In quella scena finale dell’ultimo episodio, di ormai undici anni fa, suonava una canzone. “Wherever I go”, di Hannah Montana. Fa da sfondo ad un addio commovente tra due amiche, con due strade opposte davanti a sè, ma legate da un passato vissuto insieme. È la promessa di esserci sempre, dovunque ognuna andrà, perché quel rapporto è troppo importante per essere messo in un cassetto. Ma due frasi di quella canzone mi toccano il cuore come undici anni fa: “Abbiamo noi stessi a cui aggrapparci per affrontare la strada che abbiamo davanti”, “Avrò sempre dei ricordi mentre starò capendo chi devo diventare”. Sono vere sempre, sono vere per tutti.

Here we are now
Everything is about to change
We face tomorrow as we say goodbye to yesterday
A chapter ending but the stories only just begun
A page is turning for everyone

So I’m moving on
Letting go
Holding on to tomorrow
I’ve always got the memories while I’m finding out who I’m gonna be

We might be apart but I hope you always know
You’ll be with me wherever I go
Wherever I go

So excited I can barely even catch my breath
WE have each other to lean on for the road ahead
This happy ending is the start of all our dreams
And I know your heart is with me

So I’m moving on
Letting go
Holding on to tomorrow
I’ve always got the memories while I’m finding out who I’m gonna be
We might be apart but I hope you always know
You’ll be with me wherever I go

Its time to show the world we’ve got something to say
A song to sing out loud we’ll never fade away
I know I’ll miss you but we’ll meet again someday
We’ll never fade away

So I’m moving on
Letting go
Holding on to tomorrow
I’ve always got the memories while I’m finding out who I’m gonna be
We might be apart but I hope you always know
You’ll be with me

So I’m moving on
Letting go
Holding on to tomorrow
I’ve always got the memories while I’m finding out who I’m gonna be
We might be apart but I hope you always know
You’ll be with me wherever I go

Wherever, wherever I go

Traduzione:

Eccoci qua ora
Tutto sta per cambiare
Affronteremo il domani non appena diremo addio a ieri
Un capitolo è terminato ma la storia è solo appena iniziata
Una pagina si sta voltando per tutti

Quindi andrò avanti
Lascerò andare
Aggrappandomi al domani
Avrò sempre dei ricordi mentre starò capendo chi devo diventare

Noi forse saremo lontani ma spero tu sappia sempre
Che sarai con me dovunque andrò
Dovunque andrò

Sono così eccitata che a malapena riesco a prendere fiato
Abbiamo noi stessi a cui aggrapparci per affrontare la strada che abbiamo davanti
Questo lieto fine è l’inizio di tutti i nostri sogni
E so che il tuo cuore è mio

Quindi andrò avanti
Lascerò andare
Aggrappandomi al domani
Avrò sempre dei ricordi mentre starò capendo chi devo diventare
Noi forse saremo lontani ma spero tu sappia sempre
Che sarai con me dovunque andrò

È ora di mostrare al mondo che abbiamo qualcosa da dire
Una canzone da cantare a squarciagola, non svaniremo mai
So che mi mancherai ma ci rincontreremo di nuovo un giorno
Non svaniremo mai

Quindi andrò avanti
Lascerò andare
Aggrappandomi al domani
Avrò sempre dei ricordi mentre starò capendo chi devo diventare
Noi forse saremo lontani ma spero tu sappia sempre
Tu sarai con me

Quindi andrò avanti
Lascerò andare
Aggrappandomi al domani
Avrò sempre dei ricordi mentre starò capendo chi devo diventare
Noi forse saremo lontani ma spero tu sappia sempre
Che sarai con me dovunque andrò

Dovunque, dovunque andrò

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.