Questo è perché ci affidiamo al buonsenso degli italiani – parte due

Ma la strategia quale sarebbe? Apriamo tutto, promettiamo controlli che non ci sono, lasciamo che la gente si assembri, ci fingiamo stupiti, “MA VA’, i Navigli pieni??”, e richiudiamo. È questa la strategia? E le forze dell’ordine cosa sorvegliano, gli assembramenti al Postamat? La gente in fila a comprare il pane? I cani al parco senza mascherina? Davvero non era prevedibile o evitabile? È davvero così che funziona?

Perchè se così fosse, chi sta rispettando le regole da un anno ha già esaurito la pazienza. Si sta mettendo a repentaglio la tenuta sociale di un paese intero, sempre se non l’abbiamo già persa.

8 pensieri su “Questo è perché ci affidiamo al buonsenso degli italiani – parte due

  1. Il buon senso è morto, cara Penny, ormai da tempo, soppiantato dal qualunquismo, dalla prepotenza, dall’ignoranza, dalla superficialità, dalla mancanza di empatia e del bene collettivo. Ma forse è stato sempre così e oggi che le nostre attività sono limitate abbiamo più tempo per guardarci attorno e scoprire che l’umanità fa schifo.

Rispondi a S. Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.