Le scarpe Lidl hanno scatenato la follia (versione sproloquio)

Uno prova a ragionarci a mente fredda, a darsi una spiegazione, a sperare che sia tutta un’invenzione. Nel mezzo di una pandemia e una crisi economica disastrosa, la gente si assembra al supermercato per comprare le scarpe da dodici euro della Lidl. E poi che fa? Le rivende, a 100, 200, 1000 euro. Un’asta su eBay contava 61 offerte e un prezzo salito a più di 8000 euro. Sì, esatto, con tre zeri.

C’è qualcosa di gravemente sbagliato in questa società. È evidente.

Mezza Italia è considerata zona rossa. Siamo tutti a rischio, tutti in pericolo. La gente si ammala, a volte muore, senza sapere se ci sarà posto in ospedale. Tanti altri hanno perso il lavoro, o sono stati costretti a chiudere il proprio negozio, il proprio locale, la propria attività, perchè non guadagnavano più. I ragazzi non possono andare a scuola, o vedere in faccia i propri compagni, devono stare anche otto ore davanti allo schermo del computer, da soli.

E questi che fanno? La corsa alla Lidl per comprare delle scarpe di plastica. Ed io non so se essere più esterrefatta o incavolata. Perchè ci è stato chiesto di fare dei sacrifici, e c’è chi li sta facendo da mesi. Penso ai medici, agli infermieri, ai farmacisti, ai volontari, ai figli che non possono abbracciare i genitori, ai nonni che non posso giocare con i nipoti. E questo è il ringraziamento.

A tutti quelli che hanno perso una persona cara, quelli che faticano ad arrivare a fine mese, quelli che sono soli e non possono contare neanche su uno sguardo amico: tutti loro meriterebbero delle scuse, e so che non le riceveranno mai.

Spesso, poi, mi è stato detto di crederci. Credere nel futuro, credere nella società, credere nella possibilità di cambiare le cose. Ma a volte è davvero difficile capire da dove partire. A volte, semplicemente, non ci riesci più. Ti stanchi di fare sacrifici per tutti, anche per chi quei sacrifici li calpesta e li butta via.

25 pensieri su “Le scarpe Lidl hanno scatenato la follia (versione sproloquio)

  1. Anch’io ho letto la notizia, stentando a crederci.
    Potrebbe essere, uso il condizionale, una trovata commerciale pianificata dalla stessa LIDL, con il solo intento di attirare l’attenzione verso il proprio marchio. Quindi produzione volutamente scarsa, notizia fatta filtrare con intenti di marketing, e così via.
    Vedremo nei prossimi giorni.

    • L’ho pensato anch’io, ma resta il fatto che ci sono foto che testimoniano la ressa per comprarle e dubito siano photoshoppate… stessa cosa per le 61 offerte su ebay che hanno portato il prezzo a 8mila euro. Ho scarsa speranza a ‘sto giro…

  2. A prescindere da tutte le considerazioni sociali del caso e le varie critiche/amarezze esternabili io mi chiedo PERCHÉ? Sono giorni che ne parlano e nessuno sa dire da cosa nasca questa voglia di scarpe e abbigliamento Lidl? 😅 Io non riesco a crederci che sia un fenomeno assurdo o senza alcun motivo, nato dal nulla. Per un po’ ho anche pensato fosse una trovata pubblicitaria, quindi niente di terribilmente reale e invece…

  3. Io mi sono chiesta due cose:
    1) chi è stato il primo a comprarle e vantarsene?
    2) Sono proprio sicura di avere degli antenati, anche lontani, in comune con questi? Perché mi sento più facilmente imparentata a un broccolo, che a loro.

  4. Io ho scoperto di questo delirio solo oggi. Nelle chat di gruppo di WhatsApp continuavo a vedere gente che si scambiava foto di scarpe modificate come fossero queste della Lidl e… non capivo. Ecco cosa succede a vivere fuori dai social 😂
    Beh, poi ho cercato su Internet e ho capito ancora meno, la gente è pazza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.