Canzone del giorno: Somebody close to me – Ayesha

Questa sarà sconosciuta pressoché per tutti, sarei pronta a scommetterci. Impossibile averla già sentita, semplicemente perché la cantante ha appena debuttato su Spotify esattamente con questo brano. Come mi sono imbattuta in lei? Semplicemente sono stata contattata io, e probabilmente non c’è un motivo preciso per cui mi sia stato inviato il link della canzone, se non per i miei gusti musicali che ho reso noti. Di solito non do peso a chi cerca di farsi pubblicità invadente, ma quando si tratta di musica la curiosità è troppa, e ancora di più se si tratta di artisti emergenti che non sono ancora nessuno. Ayesha, cantante proveniente dalle Midlands inglesi, autrice e produttrice di se stessa, definisce i propri brani “eterei e ossessionanti”. Non è sbagliato, e sarei pronta a sottoscriverlo, perché sono le stesse sensazioni che mi ha trasmesso al primo ascolto. E’ come se avesse creato attorno alle parole un’atmosfera sospesa, in tensione ma al tempo stesso leggera, che si incastra perfettamente con una voce dal timbro particolarissimo. Mi ha ricordato, alla lontana, Hannah Reid dei London Grammar, e non lo dico per fare paragoni che nella musica non hanno ragione di esistere, ma per andare a evidenziare, in un’artista appena formata, quei pregi su cui potrebbe costruire tanto. Io ci credo, nelle persone che sanno arrangiarsi, in quelle che credono nei propri mezzi e si rimboccano le maniche, anche se sarà difficile, anche se la strada è tutta in salita. E credo in chi è orgoglioso di ogni piccolo successo, come lo è questa canzone per Ayesha. Il primo singolo ufficiale. Per tanti cantanti rimane un sogno in eterno. Ecco, probabilmente è questo che mi ha spinta ad ascoltare la canzone, e non mi sono pentita di averlo fatto. Non so come lo abbia capito o se fosse soltanto una frase di circostanza, ma tra i miei eclettici gusti musicali questo brano si colloca alla perfezione. Uno stile definito, una voce dal timbro profondo e raffinato, una conoscenza solida della musica, e la capacità di autoprodursi: io credo che basti. A piccoli passi, migliorandosi giorno dopo giorno, e senza mai perdere la passione.

Il testo è duro, malinconico, una lontananza forzata per dei sentimenti che non combaciano, e si finisce a desiderare soltanto il bene dell’altro. “È solo tragico perché ho perso qualcuno” è il senso di colpa di chi si trova ad un bivio, e deve scegliere tra una sofferenza inflitta e una distanza incolmabile: il dolore è lì, pronto a seguire qualunque strada noi scegliamo, perchè fanno male entrambe. Ma forse è giusto scegliere sempre la verità. A nulla serve ingannarsi, o ingannare gli altri, perché i sentimenti non sanno mentire, non sanno nascondersi, e ci sbattono in faccia la verità che abbiamo provato a celare. “Mi hai sempre amato più di me”. Fa male.

I just can’t figure what to say
I’m no longer in love no more
I just can’t be the one to stay
But you’re my closest friend that’s all
And you did nothing wrong that’s true
But I can’t keep you waiting for me
And you’ll find someone more suited to you
‘S Just tragic cuz I lost somebody

Somebody
Lost somebody close to me
Somebody
‘Cause I gotta set you free
Somebody
Always feeling guilty
Somebody
You always loved me more than me

So we’ll both head our separate ways
Maybe fate will connect us later
But for now just forget that place
Cuz maybe you’ll find something greater
And we’ll be friends again someday
And I guess this one is just a waiter
Or maybe you’ll forget my face
S’ just tragic cuz I lost somebody
Somebody (more than me)
S’ Just tragic cuz I lost somebody

Somebody
Lost somebody close to me
Somebody
‘Cause I gotta set you free
Somebody
Always feeling guilty
Somebody
You always loved me more than me

Somebody
Lost somebody close to me
Somebody
‘Cause I gotta set you free
Somebody
Always feeling guilty
Somebody
You always loved me more than me

Somebody

Somebody

Traduzione:

Non riesco proprio a capire cosa dire
Non sono più innamorato
Non riesco proprio a rimanere io
Ma tu sei il mio amico più caro, che è tutto
E non hai fatto nulla di sbagliato, è vero
Ma non riesco a farti aspettare
E troverai qualcuno più adatto a te
È solo tragico perché ho perso qualcuno

Qualcuno
Ho perso qualcuno vicino a me
Qualcuno
Perché ti devo liberare
Qualcuno
Sentendomi sempre in colpa
Qualcuno
Mi hai sempre amato più di me

Quindi ci dirigeremo entrambi in modi separati
Forse il destino ci collegherà più tardi
Ma per ora dimentica quel posto
Perché forse troverai qualcosa di più grande
E un giorno saremo di nuovo amici
E immagino che questo sia solo un cameriere
O forse dimenticherai la mia faccia
È solo tragico perché ho perso qualcuno
Qualcuno (più di me)
E ‘solo tragico perché ho perso qualcuno

Qualcuno
Ho perso qualcuno vicino a me
Qualcuno
Perché ti devo liberare
Qualcuno
Sentendomi sempre in colpa
Qualcuno
Mi hai sempre amato più di me

Qualcuno
Ho perso qualcuno vicino a me
Qualcuno
Perché ti devo liberare
Qualcuno
Sentendomi sempre in colpa
Qualcuno
Mi hai sempre amato più di me

Qualcuno

Qualcuno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.