Bohemian rhapsody

Non c’ero quando sono nati i Queen, non c’ero l’anno del Live Aid, non c’ero alla scomparsa di Freddie Mercury. Non conosco alla perfezione la loro storia, ho letto in giro le incongruenze della trama del film, ne ho preso atto per curiosità personale, ma questo cambia molto poco. La pellicola è emozionante. Ricordavo Rami […]

Bohemian rhapsody (2018)

15 pensieri su “Bohemian rhapsody

  1. Di quel film -oltre alla pelle d’oca per l’interpretaziome di Malek, la somiglianza dell’attore che ha interpretato Bryan May e la riproduzione particolareggiata all’estremo del concerto di Wembley- mi è rimasto il senso di “verismo” che mi ha trasmesso.
    Artisticamente Mercury non era un dolce orsacchiotto, al contrario era una tipica primadonna da palco, un vanitoso stronzo con un talento fuori dal comune… e così è stato rappresentato, senta trucchi, angoli smussati o finta pietà.
    Nel vocabolario dei sinonimi, alla voce ‘carisma’, dovrebbero inserire il nome di Freddie Mercury.
    P.s. bella recensione, come al solito.

    • Scusami per la risposta tardiva! Concordo con te, prima di vederlo ho letto svariate recensioni che evidenziavano alcuni errori di trama, ma io penso che l’intento (riuscito) fosse quello di rappresentare un quadro di Mercury e dei Queen il più realistico possibile… comprese le sbavature
      Grazie del commento!

  2. Adoro i Queen e Freddie Mercury per me è un mito. Ho visto il film che mi è piaciuto molto. Rami Malek ha imparato alla perfezione ogni mossa di Freddie e la somiglianza dell’attore che interpreta Brtan May è stupefacente.

  3. I Queen, e Mercury, erano osannati da milioni e milioni di fans.
    Prova a pensare il dramma – in quegli anni – nel sapere che era malato e che poi sarebbe morto.
    Ora è un film, a quel tempo era vita reale.

  4. Quando Freddie morì mi trovavo su un autobus a Londra e dopo che diedero la notizia alla radio tutti piangemmo come bambini. Non era solo un cantante ma era il simbolo di una libertà che non esiste più. Io c’ero ed è stato un trauma. Niente era più lo stesso. Io non ero e non sono una fan dei Queen ma tutti amavamo Freddie perchè lui era unico. Non conoscevo la storia sua personale e quando ho visto il film son rimasta stupita e molto colpita. Tutti dovrebbero vederlo perchè bisogna seguire il proprio talento e non farsi ostacolare mai da nessuno.

    • Io l’ho conosciuto nell’ultimo periodo e devo dire anche grazie al film, per tutto il mito che si è creato e le enormi aspettative… non sono state deluse, almeno per me. Freddie è un signor nessuno per le nuove generazioni, ahimé è brutto da pensare, ma forse un merito di questo film è proprio quello di far rivivere la loro musica, che non merita certo di finire dimenticata

  5. Anche io ho apprezzato moltissimo il film, come il musical che avevo visto anni fa a Londra. Sono andata a sentire Brian May dal vivo. Ho visto la casa natale a Zanzibar (ma non è rilevante) I Queen sono i Queen, unici e irripetibili, per Freddy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.