11 settembre

In questa foto è rappresentato l’11 settembre

Quello che è stato

Il dramma che si è consumato

In questa foto c’è tutto il dolore

Tutto il terrore

Per la morte che stava mangiando un uomo dopo l’altro;

In questa foto c’è la disperazione

L’ultimo gesto di vita

Bruciata

Di chi vuole solo una morte più veloce;

In questa foto c’è il silenzio

Lo sentite?

Un silenzio freddo, pesante

Il silenzio della tragedia

Il silenzio del sangue fresco sull’asfalto

Il silenzio delle Torri Gemelle ferite;

E le domande senza una risposta

Sono in questa foto

Le vedete?

Un uomo che è sfuggito alla morte

Gettandosi tra le braccia della morte

È una follia disumana

Caduto con il fuoco negli occhi

Le grida nelle orecchie

L’orrore nel cuore

Non è giusto finire così

Con il respiro che sa di fumo

E la pelle ustionata senza motivo

Oh, sì

Un motivo c’era

Una guerra mai spenta

Che ha colpito un paese al petto con due spade

Che ha squarciato corpi come se fossero burattini

E fa schifo finire così

Senza poter più nemmeno sperare

Credere alla pace nel mondo

E negli ultimi istanti di vita

Precipitare in silenzio nel vuoto

Come un’ombra

Come un sasso dalla finestra

Precipitare e morire in silenzio

Sulla strada, come un cencio sporco

Calpestato

Dimenticato

Precipitare e non vedere più niente

Non le fiamme

Non il fumo

Non gli amici bruciati vivi

Non le Torri come fiammiferi

Che pochi istanti dopo lo hanno seguito

Precipitate su sè stesse

Corpi metallici spezzati

A dare ai morti una propria orrenda sepoltura

11.09.2019, PER NON DIMENTICARE

16 commenti Aggiungi il tuo

  1. Adriano ha detto:

    Me lo ricordo, lo vidi quasi in diretta in tv. Ero al lavoro, restammo tutti ammutoliti e increduli, non si era mai vista una cosa del genere. La disperazione e la paura sono state più forti di qualunque istinto di sopravvivenza, sopravvivenza tra l’altro quasi nulla, quindi questo pover’uomo ha preferito morire lanciandosi dall’alto piuttosto che morire bruciato vivo dalle fiamme.

    Atrocità inimmaginabile.

    1. Ehipenny ha detto:

      Io avevo 3 anni all’epoca, non posso ricordare nulla… ma quest’immagine mi ha sempre fatto impressione, testimonia una disperazione che è impossibile capire senza averla vissuta

      1. Adriano ha detto:

        Verissimo

  2. Artamia ha detto:

    L’ha ripubblicato su iwantyouhappye ha commentato:
    . . . Oh, sì !!! Un motivo c’era – Una guerra mai spenta ……….

  3. Nicola Bianchini ha detto:

    Grazie per questo ricordo. Come ho già scritto altrove, il mio timore (una vaga percezione in realtà ma tangibile) è che questa tragedia stia lentamente scivolando dalla coscienza delle persone ai libri di storia. Evoluzione giustissima per certi versi ma che musealizza in un certo modo i fatti, rendendoli lontani e asettici, ma soprattutto deresponsabilizzando le persone. Ed è errore comune della Storia recente.

    1. Ehipenny ha detto:

      Un po’ la penso come te, anche se in anni recenti di tragedie ce ne sono state parecchie e in qualche modo l’11 settembre continua ad essere ricordato, è importante non dimenticare, pensa che ogni 11 settembre mi capita di guardare qualche documentario o film su quel giorno

      1. Nicola Bianchini ha detto:

        Non ne dubito, o non l’avresti ricordato. Ormai però le armi di distrazione di massa sono diventate incredibilmente efficaci: basta che lo vogliano e tutti annegheranno in problemucci e beghe di cortile.

      2. Ehipenny ha detto:

        Speriamo non si arrivi a questo in date fondamentali, visto che accade circa 360 giorni l’anno…

  4. quarchedundepegi ha detto:

    Non credo che tu potessi meglio commentare quei terribili momenti.
    BRAVA.
    Purtroppo bisogna continuare a dover prendere atto che, come scrissi più volte, il Genere Umano è guasto.
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

    1. Ehipenny ha detto:

      Grazie mille davvero! Sì, era guasto allora, e penso sia guasto ancor oggi…

  5. J ha detto:

    Trovo significativo che a noi persone comuni non interessi il prima e il dopo, interessa ciò che abbiamo visto e sentito e provato. Le cause e le conseguenze non giustificheranno mai un evento simile.

    1. Ehipenny ha detto:

      Già, e credo che non abbiano nemmeno un’importanza predominante davanti alla tragedia umana… del resto chi di dovere si è interrogato sulle cause, ma negli anni di attentati ne abbiamo visti a dozzine senza riuscire a impedirli, quindi a cosa è servito? Dicono che dal 2001 è cambiata la storia… mah, sarà, ma non mi sembra che i cambiamenti siano stati poi così significativi a occhio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.