Io sono sconvolta

Premetto che con gli autobus, ormai lo saprete, ho un rapporto conflittuale. Nel senso che li perdo, non si fermano per farmi salire, mi schiacciano tra le porte, si bloccano in mezzo al nulla e mi scaricano. Ma questa, ve lo giuro, non mi era mai capitata.

Sono vicina alla porta di entrata, in piedi, con un’amica e cento altre persone accatastate sul mezzo. Alla fermata si aprono le porte, e noi tutti ci spalmiamo contro i vetri per far salire le persone. Sale una signora in età avanzata, non decrepita, ecco, ben stabile sulle gambe, con un sorriso a quarantadue denti stampato in faccia. E ancora non mi spiego per quale improbabile motivo, ma tale curiosa signora ha iniziato a sgomitare per tutto l’autobus, piantandomi mezzo braccio nella schiena con forza bruta, e travolgendo una decina di persone a suon di sbracciate. Così, completamente a caso. Ha attraversato praticamente tutto l’autobus sgomitando ad altezza naso, e seminando un caos generale, poi non contenta è tornata indietro per timbrare il biglietto, con la stessa arroganza e la stessa violenza di prima. E se la rideva. Rideva sguaiatamente. Sembrava, avete presente le streghe delle fiabe per bambini?, ecco. Uguale. Con lo stesso sorriso malvagio e la stessa cattiveria. Perché non riesco a darmi un’altra spiegazione ad un comportamento del genere. Cosa voleva ottenere? Ha spintonato chiunque senza nessun motivo, quando sarebbe riuscita benissimo a salire e ad attraversare il mezzo senza dover nemmeno stringere la borsa a sè. Sono rimasta sconvolta. Ma davvero certe persone possono arrivare a tanto? Anche se fosse stata infelice, o arrabbiata, o sola, avrebbe potuto chiedere con cortesia, avrebbe potuto portare rispetto. E invece ha travolto tutti a mo’ di carro armato, come se fossimo dei pungiball. Io spero solo di non invecchiare così male, spero di conservare i miei valori e il rispetto per il prossimo, spero di non ritrovarmi con il sorriso di Crudelia de Mon a trenta denti, spero di non avere gomiti impazziti o acuminati. E spero di non dover prendere ancora gli autobus.

Detto questo, la prossima volta salirò sull’autobus così:

Tanto la divisa è unisex.

18 commenti Aggiungi il tuo

  1. Sara Provasi ha detto:

    Anche a me sono capitate delle vecchiette un po’ streghe 😅

    1. Ehipenny ha detto:

      Mi consola (in parte) 😅

  2. Adriano ha detto:

    Potevi farle lo sgambetto 😈

    1. Ehipenny ha detto:

      È stata troppo veloce 😅

      1. Adriano ha detto:

        Allora la prossima reattivi appena la si vede partire da lontano 😁

      2. Ehipenny ha detto:

        Appena la vedo gomiti in fuori e passo di gallina hahaha

      3. Adriano ha detto:

        Brava! Così si fa 😎😂 Terminator deve allacciarti le scarpe 💪🏻

  3. Laura Cross ha detto:

    Una scena che non mi è per niente nuova, quante volte succedevano così simili quando andavo all’università!
    I personaggi che si incontrano sui bus sono così tanti (e cafoni) da poterci scrivere un libro.

    1. Ehipenny ha detto:

      Ah allora è normale 😅

  4. loredana ha detto:

    Giuro, non ero io! 🤣

    1. Ehipenny ha detto:

      Va bene dai mi fido 😅

  5. Kikkakonekka ha detto:

    SI poteva dirle: “** **** ***** **** ******, ******* ** *****?”.
    No, non si può scrivere. Lascio alla immaginazione.

    1. Ehipenny ha detto:

      Così a naso mi sembra efficace 😅

      1. Kikkakonekka ha detto:

        Sì.
        Forse il termine “*****” è un po’ duro, ma se lo merita.

  6. Neda ha detto:

    Nessuno ha pensato di farle uno sgambetto? Così, per caso, senza parere….

    1. Ehipenny ha detto:

      Tutti troppo buoni e… spiazzati 😅

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.