Il concerto di Tish a Gorizia

Si può dire che io abbia visto un concerto da casa, da una diretta su instagram e a distanza di un paio d’ore? In effetti la tecnologia ci permette tutto questo, specie se il concerto è gratuito, se è la cantante stessa a riprendersi con il cellulare, e se ne vale la pena. Ne vale la pena? Sì, eccome. Ma quasi sicuramente non avete idea di chi io stia parlando, perché la ragazza in questione ha solo diciotto anni, ha all’attivo un solo ep con cinque inediti e due cover, e ieri era il suo primo vero concerto nella sua città. Goriziana di origini serbe, poliglotta e polistrumentista, autrice dei suoi brani, dove la metti canta. È così. Le basta un ukulele, un’idea della melodia e le parole della canzone. Perché ha studiato, e lo studio si percepisce tutto, si vede dell’improvvisazione, nel suo andare spesso ad orecchio, giocando con la melodia, nel suo stravolgere pezzi storici della musica senza commettere mai un delitto, ma osando, rischiando, trasformando con rispetto quei brani in versioni nuove, totalmente sue. Perfino i suoi stessi inediti sembrano diversi ogni volta, un giorno cambia il ritmo, un giorno cambia l’accompagnamento, un altro giorno cambia una parola. L’ho visto fare ad una sola cantante fino ad ora, nei limiti della mia ignoranza musicale: era Amy Winehouse. Lei saliva sul palco e partoriva versioni nuove di canzoni sentite e risentite, le sue: versioni uniche, rivisitate, interpretate cogliendo le emozioni del momento. Non si può paragonare un mostro sacro della musica ad una ragazzina, ma in quella ragazzina io ci rivedo la stessa passione e dedizione, la stessa facilità nel creare qualcosa di magico, come se la musica le scorresse nel sangue, e la stessa risposta alla domanda su dove preferirebbero cantare: non un grande stadio, ma un piccolo club. E io non credo sia un caso che quella ragazzina sia cresciuta a pane ed Amy Winehouse, e che ad una recita da bambina volle cantare Believe di Cher.

Ma torniamo a noi. Il concerto. Non l’ho vissuto di persona, e forse per questo non si può dire che io lo abbia realmente visto. Ma ho recuperato la registrazione per intero, dal primo all’ultimo minuto, e non credo di aver mai assistito a qualcosa di simile. Un concerto gratuito, in una città che non è sicuramente una metropoli, due soli artisti sul palco, Tish con il suo ukulele ed un bravissimo chitarrista, Eugenio Cattini. Nient’altro. Ed è stato il concerto più strano a cui abbia mai assistito. Senza una scaletta vera e propria, lei che si presenta con una semplice maglietta e le scarpe da ginnastica, interrompe qualche canzone a metà, legge un paio di testi dal cellulare perché non li ricorda, ferma un’esibizione per una cimice sul microfono, si commuove mentre canta, e scherza con il pubblico come se fossero i suoi amici al bar. Poi tanta musica. Tanta buona musica. Inediti e un gran numero di cover famosissime, un rischio dopo l’altro, perché prendere un brano di Adele, di Lady Gaga, di Sia, e cantarlo davanti alla propria città non è facile. Eppure non saranno versioni perfette, non sarà da palco di Sanremo, ma riesce a interpretare magistralmente qualunque cosa. Sembra un concerto nato per caso tra amici, con una chitarra, i testi delle canzoni sul cellulare e qualche aneddoto comico, al diavolo gli imprevisti, quelli si affrontano con una risata, con una professionalità innocente e incosciente che in pochi riescono ad avere. È stato un concerto davvero bello, perché al di là di tutto quella ragazza di diciotto anni ha talento, e tanta strada da percorrere davanti a sè. È la dimostrazione che lo studio, l’impegno e la passione pagano, magari ci vuole uno sforzo in più, magari ci vuole più tempo del previsto, ma una volta iniziato un viaggio è difficile tornare indietro. Soprattutto quando si ha una voce che è un dono, e l’opportunità di trasmettere, con quella voce, le proprie emozioni. In fondo cantare è anche questo.

Amy Winehouse ci ha messo tutta la sua vita, nelle sue canzoni. E quando trovo un’artista con quello stesso coraggio di raccontarsi, mettersi a nudo con la propria musica, ecco, anche se è una ragazzina ancora sconosciuta ai più, io la ascolto volentieri.

Vi lascio con la registrazione completa del suo primo concerto, di sicuro non chiedo che venga vista per intero, ma credo basti ascoltare qualche minuto per capire tutto quello che ho scritto in queste righe.

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. J ha detto:

    Che bella recensione, mi hai fatto venir voglia di ascoltarla.
    Non è che -così, per caso- ti interesserebbe recensire altro per un format radio?
    Dico davvero, ti interesserebbe? Eh? Eh, eh?!?

    1. Ehipenny ha detto:

      Beh così su due piedi… non mi tirerei di certo indietro 😀

      1. J ha detto:

        Step 1, mi piacciono le persone propositive.
        Step 2, riceverai notizie a breve. Muahaha.

      2. Ehipenny ha detto:

        Io non mi tiro indietro quasi mai, questo te lo dico 😉
        Mi lasci così sulle spine?? 😅

  2. Kikkakonekka ha detto:

    Tish la conosco abbastanza bene, perché MDM (Mia Dolce Metà) ha visto ogni puntata (pomeridiana e serale) ed in casa abbiamo una sola TV, per cui io volente o nolente mentre ero al PC ho seguito tutto.
    Mi sembra simpatica brava e preparata, però per avere successo mi spiace dire che ci vuole altro. Anche fortuna. Le auguro il meglio.

    1. Ehipenny ha detto:

      Certo concordo con te, per ora le auguro di riuscire a continuare a fare quello che le piace, poi il tempo darà le sue risposte… seguo alcuni artisti di nicchia che pur nell’ombra continuano a fare la loro arte, per di più senza svendersi a commercialate

      1. Kikkakonekka ha detto:

        Li ammiro, ma purtroppo sono anche obbligati ad avere un po’ di successo, perché altrimenti non potrebbero sostenersi economicamente.

      2. Ehipenny ha detto:

        Si questo sì, non per forza numeroni ma qualcosa sì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.