Ehi… c’è nessuno? Si può?

il

Breve riflessione del sabato sera: non posso dirvi di ascoltare “questa vecchia saggia” che vecchia non è e probabilmente nemmeno saggia, ma tutti quei pezzi di vita che seminate lungo il percorso e di cui quasi ve ne dimenticate… ecco, non fatelo. Non li abbandonate mai.

Sono tornata. Oddio, si può dire così? Sono mai andata via? In effetti sono sparita per mesi, ho perso addirittura il conto. Che disastro.

È un po’ come aver lasciato la propria stanza per un po’, con la porta chiusa a chiave ma le finestre aperte per tutti i curiosi. Adesso è piena di polvere, alcuni vestiti mi vanno stretti, le foto sono ingiallite, e tanti vecchi scritti mi ricordano quanto io sia diventata grande da allora. Parlo come mia madre…

Dicevo, sono tornata. Che vi posso raccontare? Non sono stata in viaggio in Alaska, se è questo che pensate. Non ho fatto grandi follie. Certo, magari ho aperto il sacchetto delle Gocciole e ho messo su qualche chilo. Ah, e ho ascoltato il vinile dei Green Day alle nove del mattino, al diavolo i vicini di casa. Si possono definire follie? Forse nemmeno se avessi l’età di mia madre. Ma è sempre stato cosi, ho sempre avuto quest’età strana, chi mi guarda pensa che sia più piccola, chi mi parla pensa che sia più grande, ho rinunciato a capire come mai non esista in me equilibrio alcuno. In questi mesi ho studiato, ho portato a casa un paio di buoni voti, ho rimandato due esami che la mia mente in fase di encefalogramma piatto estivo non riusciva a preparare. E poi, beh, ho coltivato il mio orticello. (È una metafora, non sono brava in giardinaggio, figuriamoci). In realtà non so nemmeno se sono brava a coltivare, in generale. È che le cose cambiano, anche gli equilibri che sembravano immutabili.

Sarò sincera, non pensavo che mi sarebbe mancato scrivere. Studio economia, faccio calcoli ogni giorno, risolvo problemi, mi sono persino chiesta se sarei in grado, oggi, di riscrivere il mio tema dell’esame di maturità con la stessa passione. Illusa. Mi manca scrivere, ha sempre fatto parte di me, così come la mia vita è sempre stata parte di questo piccolo spazio che mi sono ritagliata. Certo, ora è pieno di polvere, vorrei cambiare un paio di cose. Un po’ come quando ritorni da un viaggio di mesi e senti il bisogno di spostare ogni cosa, il divano, il tavolo, la televisione, tutto cambia posizione. Prometto che ristrutturerò casa.

Mi piace chiamarla casa. Una casa virtuale. Ho tanti messaggi da recuperare, tanti, infilati a forza nella buca delle lettere che ormai straborda. A momenti i vicini mi venivano a cercare. Sicuramente ho parecchie cose da raccontare, è come se dovessi ricominciare da capo una storia dopo aver riposto il manoscritto in un cassetto per mesi. Spero ci sia ancora qualcuno, là fuori, che nel tempo libero capiti davanti ad un blog, ilmondodelleparole l’ho chiamato, e si domandi con curiosità che cos’abbia da dire una ventenne di tanto importante da doverlo scrivere.

Niente.

La verità è che non ce l’ho, la verità. Non ho consigli, non ho aneddoti stravaganti, non ho avventure mitiche, non ho storie d’amore avvincenti, non ho follie da raccontare, non ho niente di tutto questo. Forse sono pure noiosa, chi lo sa.

Certo è che per ora ho riaperto le mie valige qui, mi sono sistemata, o forse sarebbe meglio dire accampata. Devo ancora spazzare, svuotare il bidone della spazzatura, buttare certi vestiti vecchi e certe cartacce rintanate nei cassetti. A malincuore, perchè vorrei poter conservare questo luogo così com’è, ma faccio fatica ad orientarmi nella confusione che si è creata. È normale, io sono così, inizio tante cose, le porto avanti, poi mi fermo per un po’ e scopro quanto mi fossero essenziali, ma nel frattempo ho già messo insieme mille mattoni di diverso colore per costruire un unico muro. Ma troppi colori assieme non stanno bene in un muro di casa. No?

Mi sto allungando troppo. In realtà vi ho già detto tutto quello che volevo dirvi. Ah, già, scusatemi. Scusatemi se sono scomparsa così, se non ho risposto a tutti quelli che mi hanno cercata, se mi sono comportata da eremita nel mondo reale, fuggitiva dal virtuale. Ma ora ho finito le ferie, sono tornata e con le dita che fremono sulla tastiera.

Ah, come mi era mancato questo ticchettio…

19 commenti Aggiungi il tuo

  1. Micio Alpha ha detto:

    Penny is back! Sono morto di dolore sai? Non ti leggevo più, ho quasi tentato il suicidio (buttarmi dalla finestra e urlare “Pennyyyyy” prima dell’impatto) ma poi come si dice, si va avanti 😂😂😂😂💘😍.

    Seriamente, ben tornata!

    1. Ehipenny ha detto:

      Mai dubitare! La penny ritornerà sempre 💪

      1. Micio Alpha ha detto:

        Sembra la scena post titoli di coda di un film Marvel 😂😂😂😂😂😂

      2. Micio Alpha ha detto:

        Sentivi la mia mancanza lo so… tu ami Ade e Ade ama Penny.
        Nelle ferie il blog dovrebbe essere più contemplato. Personalmente ci sto poco a priori 😂😂

  2. valter scarfia ha detto:

    Ciao, mi sono mancati molto i tuoi post. In un periodo di poca ispirazione e di pochissimo tempo, mi sono ritrovato con una carica sulle spalle che non mi fa più stare a riflettere, mi tenevano compagnia i tuoi scritti. Ora sei tornata come un ciclone con un diluvio di scritti che leggerò un po’ alla volta. Semplicemente, ciao.

    1. Ehipenny ha detto:

      Sono felice di ritrovare i miei affezionati! Avrò sicuramente tanto da pubblicare, in fondo dopo una pausa le idee si sono accumulate 😊

      1. Micio Alpha ha detto:

        Penny esplode!

  3. Adriano ha detto:

    Bentornata 🙂 si sentiva la tua mancanza in effetti

  4. Madved ha detto:

    Bentornata

  5. Laura ha detto:

    Bentornata cara, ❤

  6. loredana ha detto:

    Ehi, ben tornata. La “nonna” ti aspettava 🌹

    1. Ehipenny ha detto:

      Grazie mille! Che bello ritrovarti 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.