Canzone per la giornata mondiale della Donna – Quello che le donne non dicono

Un grande classico, un inno, un racconto semplice che arriva dritto al cuore. Da Donna, la voglio dedicare a tutte le Donne con la D maiuscola che oggi, come in tutti gli altri giorni dell’anno, nell’ombra, combattono per la felicità. La meritiamo, come tutti. E meritiamo che arrivi il momento in cui non ci sarà più bisogno di queste ricorrenze, sempre più consumistiche: un mondo di pari diritti, pari opportunità, pari trattamenti, un mondo in cui Uomo e Donna non sono uguali sono per iscritto ma nella realtà. Fiorella Mannoia ha quella voce calda che ti trasmette tutto, ti fa sentire esattamente quella Donna dolcemente complicata, sempre più emozionata, delicata, ma sempre presente per gli altri. Così nella banalità di questa scelta musicale, vi lascio con questa canzone che per me è anche poesia, e che merita di essere ascoltata almeno oggi, per ricordare a tutti quanto lavoro c’è ancora da fare. Si comincia sempre dal proprio cuore.

Ci fanno compagnia certe lettera d’amore
Parole che restano con noi
E non andiamo via
Ma nascondiamo del dolore
Che scivola, lo sentiremo poi
Abbiamo troppa fantasia, e se diciamo una bugia
È una mancata verità che prima o poi succederà
Cambia il vento ma noi no
E se ci trasformiamo un po’
È per la voglia di piacere a chi c’è già o potrà arrivare a stare con noi
Siamo così
È difficile spiegare
Certe giornate amare, lascia stare
Tanto ci potrai trovare qui
Con le nostre notti bianche
Ma non saremo stanche neanche quando
Ti diremo ancora un altro sì
In fretta vanno via della giornate senza fine
Silenzi, che familiarità
E lasciano una scia le frasi da bambine
Che tornano, ma chi le ascolterà
E dalle macchine per noi
I complimenti del playboy
Ma non li sentiamo più
Se c’è chi non ce li fa più
Cambia il vento ma noi no
E se ci confondiamo un po’
È per la voglia di capire chi non riesce più a parlare
Ancora con noi
Siamo così, dolcemente complicate
Sempre più emozionate, delicate
Ma potrai trovarci ancora qui
Nelle sere tempestose
Portaci delle rose
Nuove cose
E ti diremo ancora un altro sì
È difficile spiegare
Certe giornate amare, lascia stare
Tanto ci potrai trovare qui
Con le nostre notti bianche
Ma non saremo stanche neanche quando ti diremo ancora un altro sì

14 commenti Aggiungi il tuo

    1. Ehipenny ha detto:

      Grazie! A me emoziona sempre 🤗

  1. Ottima scelta Penny ..😍

  2. Laura Parise ha detto:

    È una canzone bellissima, una delle mie preferite. Grazie

    1. Ehipenny ha detto:

      Grazie a te! Abbiamo gusti simili allora 🤗

      1. Laura Parise ha detto:

        😉 sembrerebbe…

  3. Kikkakonekka ha detto:

    Una canzone incredibilmente bella

    1. Ehipenny ha detto:

      Si lo penso anch’io 😍

  4. Paola ha detto:

    Una canzone e un inno, come dici tu. Ed è stata scritta da un uomo. Così come sono attuali, incisive, vere alcune commedie di Eduardo de Filippo (uomo!) dedicate alle donne. Dobbiamo imparare a descriverci?

    1. Ehipenny ha detto:

      Uomini che sanno osservarci. Va fatto loro onore. Sarà che la Donna è spesso iper critica verso sè stessa. O forse non troviamo le parole adatte

      1. Paola ha detto:

        Forse abbiamo paura delle parole adatte, abituate come siamo a sentirci dire che esageriamo. Però questi autori fanno pensare.

      2. Ehipenny ha detto:

        Già è vero anche questo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.