Dimmi perché

Perché mi hai scritto, dopo quel nostro primo incontro in piscina, mi hai scritto di aver passato una piacevole giornata con me, di volerla rifare?

Perché mi hai baciata subito, dopo il nostro primo caffè insieme, da soli, in quella strada deserta del centro, nel silenzio glaciale, quando ti ho confessato di non aver mai baciato nessuno prima di te?

Perché mi hai portata al parco, tenendomi per mano, e baciandomi mentre mangiavo la granita, e poi sul prato, stesi nell’erba come nei film romantici con il lieto fine?

Perché mi hai tenuto la mano in auto, sudaticcia e ansiosa, mentre mi portavi e riportavi a casa senza farmi muovere un passo da sola?

Perché mi hai sempre offerto tutto, dal gelato alla cena, dall’aperitivo alla bottiglia d’acqua?

Perché mi hai chiesto di accompagnarti a comprare una camicia, ed ora ci sono le tue iniziali cucite nel polsino, che ti ho consigliato io, tutte e due in corsivo?

Perché siamo andati in piscina insieme, e ci siamo baciati nell’acqua stringendoci l’uno all’altra, e abbiamo giocato facendo a gara a chi arrivava prima alla scaletta?

Perché mi hai chiesto di uscire a cena con te, a mangiare una pizza sui colli bolognesi, e mi hai detto che ero bella vestita da sera, e mi hai tenuto la mano a tavola giocando con le mie dita?

Perché hai pubblicato la nostra foto di quella sera, il giorno dopo, quando io ero già partita per le vacanze e già sentivo la tua mancanza?

Perché ci siamo visti solo per due settimane?

Perché abbiamo continuato a scriverci per altre due settimane, tu a me ed io a te, solo per sapere che l’altro era vivo, e che ancora ci pensavamo a vicenda?

Perché per te non è significato niente?

Perché sei tornato dalle vacanze con gli amici con quella faccia da cane, e sotto casa mi hai detto di non voler continuare, di volermi come amica, di non essere pronto a una relazione seria?

Perché non capisci che è stato come un pugno in piena pancia, e doverti rispondere che non importa, che apprezzo la sincerità, è stato come sollevare un masso di cento chili?

Perché hai rovinato tutto così?

Perché mi hai fatto vivere un sogno, trattandomi come una principessa, e hai lasciato che si creasse un legame forte tra di noi?

Perché hai cambiato idea come un bambino, quando io avrei voluto darti il mio regalo dalle vacanze, e invece non ci siamo nemmeno guardati negli occhi un’ultima volta?

Perché guardo le nostre foto e mi sembra tutto assurdo?

Tu lo sapevi! Sapevi che ero fragile! Sapevi che eri il primo! Sapevi che fa male!

E allora perché?

Perché mi hai presa tra le braccia con quel tuo sguardo timido e protettivo, nella notte tenendomi per mano, e progettavi di andare insieme ad un concerto, e di giocare insieme una partita a tennis sul campo?

Perché non me lo hai fatto capire subito?

Due settimane che per me sono state tutto: tutto quello che non avevo mai vissuto

E non rimpiango che tu in fondo sia stato veramente il primo

Perché eri un ragazzo all’antica, un ragazzo d’oro

Ma perché adesso ci sto così male?

Perché non ho il coraggio di raccontarlo, come se in qualche modo la colpa fosse anche mia?

Perché mi hai fatta sentire così, prima felice e poi triste, nel giro di un minuto solo?

Non ti chiedo di tornare, o di ricominciare

Ti chiedo solo una spiegazione, perché ci provo e non capisco

Perché non ci stai male anche tu?

Perché tutto quello che avevamo è divenuto polvere in un istante?

Perché quel futuro che io vedevo, tu non lo hai visto più?

Perché ti sei comportato da stronzo?

Non la apprezzo, la sincerità! Non sei stato sincero!

E perché maledico il giorno in cui ci siamo incontrati,

E quei bambini che ci hanno chiesto se fossimo fidanzati?

È stato tutto un errore

Ma perché non capisco da dove sia nato?

Perché potevamo vincere e invece siamo esplosi?

Perché i tuoi baci sono ancora sulle mie labbra, e bruciano come una fiamma viva che mi toglie la carne?

Perché forse ti odio?

Dimmelo: perché forse ti odio?

[ Scritto il 23.08.2018 ]

21 commenti Aggiungi il tuo

    1. Ehipenny ha detto:

      Scritto a mente ancora calda, l’estate scorsa… ormai ci sono passata sopra 🙂

      1. Giuliana ha detto:

        Meno male 😘

    1. Ehipenny ha detto:

      Già.. Dopo mesi ormai ci sono passata già sopra, ma non è mai bello

  1. laurettafilippi ha detto:

    Credo di percepire tutte le tue emozioni😢

    1. Ehipenny ha detto:

      L’ho scritto a mente ancora calda quindi leggerlo adesso fa quasi emozionare anche me 😀 credo certe emozioni siano universali

  2. Perché è un grosso stronzo narcisista.

    1. Ehipenny ha detto:

      Dritta al punto, mi piaci 😅

  3. La forma dell'anima ha detto:

    Purtroppo a volte capita di non essere ricambiati, anche quando non si riesce a capacitarsi di come si possa non esserlo. I sorrisi, i baci, le mani nelle mani, le farfalle nello stomaco. È tutto talmente reale e concreto che potresti quasi dargli un nome. Ma poi capita che ti svegli una secchiata di acqua gelata, e allora inizi a riguardare i ricordi al rallentatore, a setacciarli per scovare i dettagli che forse erano palesi ma che ti sono sfuggiti. Tu non farlo, non mettere in dubbio ciò che hai provato, perché si vede dalle tue parole quanto fosse reale per te: è stato bellissimo anche se non è stato ricambiato fino in fondo. Un altro, presto o tardi, si sentirà un re nel vederti sorridere per lui, e non si capaciterà di come qualcuno, prima di lui, si sia potuto far scappare una ragazza così favolosa. Ps: mi accodo allo “stronzo narcisista” di Elena qui sopra 😊

    1. Ehipenny ha detto:

      Grazie di cuore per il commento davvero! Essendo successo mesi fa ormai è superato, ora aspetto il re 😅 ogni esperienza insegna in qualche modo, anche se da una parte non ci sono stati errori 🙂

  4. Oddio… come si fa! Tu sei una ragazza d’oro!

    1. Ehipenny ha detto:

      Ma grazie! Beh qui mi dicono perché fosse stronzo narcisista 😅

  5. Menti Vagabonde ha detto:

    Perché spesso le storie hanno un inizio ma anche già una fine. Sono belle in quell’arco di tempo, si esauriscono in fretta. A volte sono belle e speciali solo per uno dei due. Vanno conservate nei ricordi, perché ci sarà poi un altro incontro al quale si arriverà diversi.. e proprio per questo sarà più bello

    1. Ehipenny ha detto:

      Sono pienamente d’accordo con te, ogni esperienza ha qualcosa da insegnare, ogni ricordo rimane bello o brutto che sia 😘

  6. therealsadness ha detto:

    Posso condividere su Facebook?

    E fa male anche solo leggerlo, forse perché ho vissuto (nello stesso periodo!) qualcosa di simile.

    1. Ehipenny ha detto:

      Ma certo che sì, anzi! Ti ringrazio davvero del pensiero, è successo mesi fa ma ho voluto pubblicare il post perché fa parte del mio vissuto, e qualcuno, come te, potrebbe ritrovarcisi.. 😘

  7. Micio Alpha ha detto:

    Benvenuta nella realtà degli adulti, coi pro e contro. Troverai di meglio. Se inizi a starci male subito, ciaone… 😘😘😘😉

    1. Ehipenny ha detto:

      Beh sul momento è inevitabile ma l’ho superata com’è normale che sia 🙂

      1. Micio Alpha ha detto:

        Lo spero per te…entri in gineprai assurdi in caso contrario.
        Devi essere più forte, è il problema di tanti giovanissimi di oggi…e parlo da giovane (27enne) ma temprato per bene 😀
        Vi basta poco ed entrate in “depressione”, la Vita non è mai stata solo rose e fiori.

        Vedrai che il prossimo maschietto sarà più soddisfacente e magari non ti limiterai a bacetti e coccole 😀
        Dirai: “la Penny è vicino a te!” ahahahha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.