Lettera aperta al vicino di casa Ignoto 1

Una lezione di scuola guida e ho imparato un’importante informazione riguardo a questo:

Immagine correlata

Lo SPECCHIO PARABOLICO STRADALE. Che nomone importante! Amico mio, tu che ti diverti a spostarne l’angolazione, a girarlo come un girasole, a rivolgerlo verso il cielo, come se a me non servisse sapere il traffico stradale ma il numero di nubi (sai, ho le vertebre cervicali ancora buone, le vedo anche alzando la testa), hai idea di che cosa sia? No, non serve per scattarsi le foto alla moda. No, non serve per sistemarsi i capelli. No, nemmeno per vedere se sei ingrassato. Serve per migliorare la visibilità delle curve cieche. Nel mio caso, serve per uscire in auto dal cancello senza ritrovarmi con il muso tranciato da un bolide. Quindi, amico mio, se mio padre si è armato di ombrello per prenderlo a colpi come una pignatta, perché è stato montato ad altezza disumana onde prevenire mani manesche, ed è stato il solo a preoccuparsi di ritrovare l’angolazione corretta e la sua naturale funzione, perché il resto del condominio preferisce rischiare la vita pur di non alzare un dito del piede dal divano, quindi: perché, dimmi, perché lo hai pugnalato di nuovo? Le mie ipotesi vanno dalle sindromi comportamentali alle scimmie selvatiche che di notte si arrampicano sui pali, ma illuminami tu. Te ne sarei grata. Perché capisco tutto, capisco gli scarabocchi sui muri, capisco gli annunci telegrafici attaccati ai pali, capisco le biciclette private di sellino, manubrio e copertoni, del resto c’è un mercato dell’usato che richiede materie prime, capisco questo:

(un gesto d’ira esasperato di Hulk in persona), e capisco perfino gli adesivi attaccati sui cartelli, solo una mente contorta potrebbe arrivare ad armarsi di scala per colorare la segnaletica urbana. Ma questo no, non lo capisco. O sei un avatar alto sei metri, che sistema lo specchio per guardarsi meglio negli occhi, o sei un imbecille che ha trovato qualche perverso sistema per facilitare gli incidenti stradali. E ti immagino come un gufo sui tetti, che aspetta la mia auto affacciarsi dal cancello, e la mia faccia paonazza di rabbia maledire quello specchio inutile con ambo le mani. Ridi? Perché un giorno potrei anche scoprire la tua auto, e rivoltarti gli specchietti retrovisori di trecentosessanta gradi fino a lasciarli penzolare come fiori marci, con un solo filo che ancora resiste e che li fa girare come una giostra per bambini. Poi potrei irrompere dal finestrino spaccato e girare lo specchio retrovisore interno verso la strada, perché in fondo, tu cosa te ne fai? Sono nati per un gesto altruista, perché i pedoni nell’attraversare possano sistemarsi i capelli o vedere se sono ingrassati.

Ignoto 1, scoprirò la tua identità. A costo di arrampicarmi come un gufo sui tetti.

12 commenti Aggiungi il tuo

    1. Ehipenny ha detto:

      Oddioo hahahhahaha ma che tragedia! 😅

  1. annaecamilla ha detto:

    Sicuramente è un deficiente, ha seri problemi comportamentali, con coazioni a ripetere, asociale, disadattato, quoziente intellettivo <50. E tutto il resto vien da sé.

    1. Ehipenny ha detto:

      Tutte ipotesi plausibili 😂

      1. annaecamilla ha detto:

        😂😂😂😂😂

  2. alemarcotti ha detto:

    😂😂😂😂la bici è fantastica

    1. Ehipenny ha detto:

      Per quella bici ho riso per giorni 😂😂

  3. Kikkakonekka ha detto:

    Dalle mie parti lo “specchio parabolico stradale” lo hanno rotto a sassate.
    Tanto per citare la stupidità umana…

    1. Ehipenny ha detto:

      Di male in peggio allora… se andiamo avanti così smonteranno ancje i semafori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.