Il mio primo bacio

Il mio primo bacio é stato buttato al vento dopo diciotto anni di vita, trascorsi tra l’altro a giurare a me stessa che sarebbe stato speciale. Sognavo un primo bacio come quelli dei film, con il ragazzo perfetto, nel momento perfetto, tutto perfetto. Sognavo che ci saremmo stretti sempre di più nell’intimità della situazione, e che tutto sarebbe accaduto nel più naturale dei modi. Invece ero in discoteca ad un random party, con gente travestita quasi fosse carnevale, dinosauri e pagliacci, gente in smoking e gente in pigiama. Una delle feste migliori, l’unica in cui io mi sia davvero divertita. E poi c’è stato lui, la mia piccola parentesi imbarazzante. Brillo, bello, fisicato, vestito da antico greco. Cercava una ragazza da baciare, con lingua inclusa, e si vedeva, ma io l’ho lasciato fare senza gesticolare o fuggire come mio solito, non so perché, forse perché volevo semplicemente sapere cosa si provasse. Non mi é piaciuto, non sapevo nemmeno chi fosse il tizio. Da incoerente cronica l’ho baciato e poi l’ho respinto arrabbiata.

E veniamo a noi. Al mio primo vero bacio. L’ho dato a diciannove anni, ad un ragazzo che avevo conosciuto il giorno prima. Un ragazzo timido e premuroso, di cui sapevo poco ma con cui mi sembrava di aver condiviso una vita. Era tutto perfetto, il ragazzo perfetto e il momento perfetto, in una strada deserta e nel silenzio completo. Mi ha messo il braccio attorno e ha cominciato ad accarezzarmi leggero, guardandomi di nascosto con un sorriso. Ci siamo baciati per un tempo che mi é parso non finire mai. Era caldo, strano, una sensazione che non avevo mai provato prima. Non ero mai stata così a contatto con una persona. Mi sono lasciata andare su di lui, appoggiandomi quasi alla sua spalla come da bambina facevo con mio padre. Il mio primo vero bacio non è stato sprecato, é stato esattamente come lo volevo, come volevo che fosse: un bacio importante. Sì, ho aspettato quasi vent’anni, ho aspettato mentre la maggior parte delle altre ragazze ha già fatto sesso, tradito, cambiato fidanzato o avuto un bambino. Ma sono fiera che il primo sia stato così. Con una persona che mi fa stare bene, con cui so di poter stare anche in silenzio, una persona che ci tiene a me, e che dal primo istante non ha smesso di pensarmi. Gliel’ho detto. Gli ho detto che è stato il primo. Mi ha chiesto “Com’è stato?”. “Bello”.

43 pensieri su “Il mio primo bacio

  1. Per il primo siamo simili: a 18 anni è stata più la curiosità. Mi sono lasciata baciare da una ragazzo, mio amico, a cui io piacevo moto, ma lui non così tanto a me. Il bacio: non mi è piaciuto per niente, ma a lui credo di sì perché mi ha chiamata per mesi dopo quella vacanza 🤔
    Il bacio della sera prima di partire…
    Il secondo è stato meraviglio: il bacio dell’amore, dato la primavera dopo a quello che adesso è mio marito 😍
    (Insieme e felici da 26anni)

  2. Quanto tempo è passato, però lo ricordo ancora…era il giorno del mio sedicesimo compleanno, e lui arrivò con 16 garofani bianchi…Però dopo un paio di anni ci siamo lasciati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.