Ladri di post

Su ispirazione di Anna e Camilla , che testimonia la cattiva abitudine di rubare le immagini da blog e siti web, senza citarne l’autore o chiedere il permesso, ho deciso di dare un’occhiata. Ho preso le prime tre righe di alcuni miei post tra i più letti, le ho incollate nella barra di Google, ho eseguito la ricerca, e puf! eccolo lì, il mio post in triplice o quadrupla copia, su Facebook, su Tumblr, su Wattpad, su WordPress in un sito non mio, ed infine qui, su ilmondodelleparole. Ma che cosa ci si può fare se non nulla? Le foto possiamo firmarle, fare in modo che il nostro nome faccia parte del nostro lavoro, ma un testo scritto? Si può eseguire un copia e incolla in qualsiasi momento e dovunque. Ho segnalato quelli su Wattpad, ho commentato quelli su WordPress, ma che cosa otterrò? Forse verranno cancellati, o forse non riceverò nemmeno una risposta. Non sono arrabbiata, me lo aspettavo, e a dire la verità pensavo che avessero rubato molto di più. Essere ancora un’anima mezzo sconosciuta ha i suoi vantaggi. Non sono arrabbiata, sono amareggiata. La correttezza è un valore, dovrebbe essere un valore, come la sincerità, l’onestà, la giustizia, sono e dovrebbero essere punti di riferimento. Non sono mai riuscita ad ingannare o tradire una persona, se l’ho fatto mi sono pentita soffrendo di sensi di colpa come un cane. Forse il fatto di non essere che una scrittrice giovane, o nemmeno una scrittrice, solo una blogger, tende a volermi suggerire che il mondo potrebbe non cambiare mai. I furbi sono dovunque, pronti come sanguisughe a sfruttare i tuoi lavori, le tue fatiche, anche la tua cieca fiducia nel genere umano. E’ triste, è vergognoso che sia così. Non mi interessa nemmeno conoscere le motivazioni di chi ha copiato e incollato i miei testi senza nome, non voglio le loro scuse, non esigo risarcimenti. Sarebbe bastato un commento, una email, una domanda posta con cortesia e la pubblicazione del mio nome in calce al testo. Ma le strade spianate si aprono davanti ai nostri occhi, la possibilità di cavalcare le onde altrui, di appropriarsi delle ricchezze altrui come sciacalli, lo so anch’io che sono una forte tentazione. Leggo talmente tante righe meravigliose che potrei smettere di scrivere e cominciare a copiare, per sempre. Non lo faccio, per tanti motivi. Perché non avrebbe senso, perché non sarebbe corretto, perché mi sentirei una ladra, perché sarebbe come ferire una persona nel suoi io più profondo, perché io sono sensibile, a volte più degli altri, e non riuscirei a fare del male in questo modo, dietro una tastiera. Ci sono delle regole di copywright, che non riescono però ad impedire questo fenomeno immondo di ladrocinio. Quello che possiamo fare noi è controllare, investendo tempo e pazienza in una ricerca che più volte regala sorprese spiacevoli. Non è giusto. Ed io non ho proseguito. Ho solo avuto la conferma di far parte del mondo sregolato del web, in cui gli attacchi violenti sono proprio dietro l’angolo, e sono capaci di portarti via ogni singola parola. Ma non demordo. Questo è il mio spazio, il mio rifugio, il mio portagioie. Non smetto di scrivere solo perché qualcuno potrebbe trafugare i miei lavori. Vorrebbe dire arrendersi, ed io non mi arrendo. Sono amareggiata, ma combatto con le mie armi.

36 commenti Aggiungi il tuo

  1. Laura Parise ha detto:

    Cara Ehipenny ti comprendo benissimo e sono con te. Personalmente se quanto letto da un blogger mi piace così tanto da non poter fare a meno di farlo anche un pò mio, uso il tasto reblog, c’è per questo motivo, e ci tengo a far sapere agli altri che non è farina del mio sacco, e mi auguro che anche il mio lavoro venga trattato alla stessa maniera. Purtroppo però non sempre è così! E la rete divora e copia quelle belle cose che noi amiamo contidividere, ma d’altra parte se ce le copiano, vuol dire che siamo brave.

    1. Ehipenny ha detto:

      Giusto modo di vederla, alla fine hai ragione! E purtroppo il web dipende tutto dal comportamento delle persone che lo utilizzano 🙂

  2. annaecamilla ha detto:

    sono veramente molto amareggiata nel constatare che si prosegue su questa, rubare nel mondo intellettuale è fin troppo facile, alla portata di tutti senza ritegno alcuno. sono disgustata e schifata. Cosa si può fare se non arrabbiarsi come hai fatto tu, come ho fatto io, ma senza giustizia. LA NOSTRA MENTE, IL NOSTRO PENSIERO NELLE MANI DI LADRI SUBUMANI!

    1. Ehipenny ha detto:

      Condivido, è davvero triste… triste che si debba controllare e sperare addirittura che il ladro ammetta la propria colpa… triste che non si possa fare praticamente nulla…

      1. annaecamilla ha detto:

        Si essere impotenti è agghiacciante, paralizzante, deprivante della tua energia mentale.

      2. Ehipenny ha detto:

        Tutto quanto si

  3. silvia ha detto:

    Mi capita di prendere post di altri, ma quando sono in wordpress faccio il reblog, se sono altrove copio tutto compreso l’indirizzo del blog e la firma, mi sembra il minimo!
    Comunque se hanno pubblicato qualcosa di tuo vuol dire che piace quello che scrivi, non te la prendere troppo!
    A me copiarono la frase che avevo messo come presentazione al mio primo blog, era un pensiero molto personale e ci rimasi male, però allo stesso tempo mi dissi che se avevano ritenuto di doverlo copiare e di spacciarlo per una cosa loro, evidentemente non era così male 😉

    1. Ehipenny ha detto:

      Esatto, anch’io sempre reblog o cito il sito! A me hanno copiato i post più personali, “lettera al mio papà”, “lettera alla mia mamma”, “lettera di buon compleanno per un’amica”… Ci ho messo la mia breve storia lì dentro

  4. Vittorio Tatti ha detto:

    Persone senz’anima e senza identità, alla ricerca di facili like per colmare vuoti esistenziali. e incapacità caratteriali.

    1. Ehipenny ha detto:

      Definizione precisissima

  5. Poesie Stralciate ha detto:

    So come ci si sente, è successo anche a me di trovare una mia poesia con il titolo cambiato e firmata a nome della ragazza cleptomane. Nonostante le avessi scritto un commento ed avessi pubblicato un post su di lei denunciando al popolo di wp il fatto, non è mai successo niente. La poesia rubata è rimasta sul suo blog col suo nome, il mio commento è stato cancellato…e non si è mai più fatta sentire.
    La ferita rimane…ma il resto passa.

    1. Ehipenny ha detto:

      Beh è vergognoso ancora di più che non si sia degnata di provare a rimediare… ma del resto io ho commentato i post copiati senza ricevere risposta quindi non mi stupisco 😁

  6. Mastro Pellecchia ha detto:

    Eh cara purtroppo ci sarà sempre gente che copierà. Il problema risiede nel mezzo stesso: è impossibile non copiare.

    Mentre su un foglio di carta la cosa è già più complessa (non difficile, ma ci vuole più impegno per farlo), sul computer basta un clic del mouse ed è fatta.

    Negli anni ci sono stati vari tentativi di impedire questo ma sono stati inutili e sopratutto inefficaci. Ogni “protezione” può essere aggirata in pochi istanti, rendendo vano il tutto.

    Soluzioni? Una sola: non scrivere! Ma è impossibile oltre che inutile.

    1. Ehipenny ha detto:

      Stessa conclusione a cui sono giunta, ora come ora non si può bloccare il fenomeno se non si cambiano le menti umane

  7. illettorecurioso ha detto:

    Adesso ci provo pure io a vedere se mi hanno fregato delle immagini! Quando posso utilizzo immagini prive di copyright fornite da un sito apposito e qual’ora non fosse possibile cito sempre la fonte. Mi sembra il minimo!

    1. Ehipenny ha detto:

      Infatti! Io le immagini le prendo spesso dai siti di sfondi per cellulare ma lo scrivo… dimmi se hai trovato qualcosa nella tua ricerca 😁

  8. Menti Vagabonde ha detto:

    Io lascerei comunque e ovunque un commento, qualcuno lo potrebbe leggere e segnala sul tuo blog chi ha preso le tue parole. In web è un grande mare, a che il tuo messaggio potrebbe arrivare

    1. Ehipenny ha detto:

      Ho commentato i post su WordPress infatti, non ricevendo risposta da tutti tranne da uno, che via mail mi ha detto che il mio post gli era stato inviato in forma anonima 😒

      1. Menti Vagabonde ha detto:

        Devi mettere i nomi, se vogliono essere popolari… Perché non dargli la giusta pubblicità! 😉

      2. Ehipenny ha detto:

        Effettivamente 😁 Farò qualche controllo periodico quindi se la situazione non migliora metterò i nomi

      3. Menti Vagabonde ha detto:

        In vari blog, come in Menti, è specificato che se ci sono immagini e testi di proprietà di qualcuno, dietro segnalazione, verranno immediatamente rimossi. Quindi hai il diritto di segnalare, nelle immagini ci può essere buona fede, nei testi, se non riportati virgolettati, direi di no. Se non si ha alcuna risposta, penso che evidenziare in quale blog hai trovato i tuoi scritti, sia un diritto e potrebbe essere un deterrente

      4. Ehipenny ha detto:

        Allora farò un altro controllo e vedrò di intervenire pesantemente… so di averne diritto, non fa per me avere a che fare con queste persone di scarso valore…

  9. Menti Vagabonde ha detto:

    Il web web è un grande mare, il tuo messaggio potrebbe arrivare… (oggi litigo con la tastiera 😱)

  10. Perseide💫 ha detto:

    Mia cara conosco un tipo che prende pezzi di un post e di altri e li mette nel suo blog per creare un post. Non è rubate per me ma essere “cretini” ☹️

    1. Ehipenny ha detto:

      E si impegna anche per essere così cretino ad alto livello

  11. Diemme ha detto:

    Purtroppo è un fenomeno di cui siamo rimasti – e continuiamo a rimanere – vittime un po’ tutti. Nel mio blog c’è un disclaimer in cui esprimo tutto il mio disprezzo per quelle nullità dei copioni, puoi divertirti a leggere. Per le foto, che non sono mai mie, ho messo un altro disclaimer, dichiarando che praticamente nessuna è mia, ma citarne l’autore, in questo mare magnum di copia copiarum, è impossibile.

    Leggi anche qua, quanto mi ci arrabbiai a quel giro!

    https://donnaemadre.wordpress.com/2008/05/17/e-si-fece-bello-con-le-penne-della-pavonisia/

    1. Ehipenny ha detto:

      Vedo che tutti bene o male hanno avuto a che fare con questo problema, chissà che numero spropositato di vigliacchi copioni c’è in giro… anch’io specifico sempre, soprattutto per le immagini che prendo da una app di sfondi per cellulare, che sono prese dal web

  12. Miss Elena ha detto:

    Ci devo provare anche io! Che nervoso però, perché copiare 😦

    1. Ehipenny ha detto:

      Quello che mi chiedo anch’io..

  13. Kikkakonekka ha detto:

    Non faccio una ricerca su google relativa ai testi da me scritti, perché SE (ripeto: SE) scoprissi qualche ‘furto’ ai miei danni mi incazzerei davvero troppo, e magari chiuderei il blog.

    1. Ehipenny ha detto:

      Allora è meglio, e poi alla fine non é necessario sapere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.