Mai

Mai fatta una serata

Buttata contro il muro

Carta straccia

Bruciata dalla fiamma

Pestata dalle suole

Degli anfibi militari

Di ragazze ben vestite

Vomitata nell’angolo

Come un dado abbandonato?

Mai trascorso una serata

In attesa del nonnulla

Solo il tempo che trascorra

Con la gobba sul gradino

E la gente a camminare

A dimostrare che son vivi

E tu invece resti spenta

Senza più forza vitale

Un vecchio cencio usato

Coi batteri a rimestare

Tra le pieghe della tela

Stretta stretta a singhiozzare?

Mai passato una serata

Senza niente nè nessuno

Con le dita e una speranza

Ustionata dalle stelle

Troppe righe da strappare

A metà delle parole

Tra bugie da costruire

Il ricordo da chiamare

Quando ho detto

“Mamma, esco”

E non volevo neanche io?

Mai vissuta una serata

Solo a recriminare

Con la voglia di dormire

Per paura di morire

Senza aver raccolto il tempo

La magia delle canzoni

Dei lampioni per le strade

Delle ore tutte vuote

Due, seduta alla fermata

Come chi non ha motivo

Di restare?

Mai pensato che la sera

Si risvegliano i fantasmi

I rumori della notte

Nei silenzi delle case

Ma tu accasciata a terra

Sogni il tempo di domani

E le tue dita infreddolite

Compongono poesie?

[Materiale elaborato di fantasia]

5 pensieri su “Mai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.