Vesciche

Sono vesciche le doloranti ferite che non piangono sangue

Le presenze costanti di cui faresti a meno

Quelle spine di una rosa ormai appassita, che s’infilano nella carne

E lasciano una tenue cicatrice tra i ricordi 

Vesciche sono sguardi che bruciano la pelle

Frasi come spade che spezzano le gambe, ma nonostante tutto continui a camminare

Delusioni che non perdoni, perché non v’è più posto dentro al cuore

Per le lacrime, per la rabbia, per un dolce passo avanti, sempre tu

Vesciche si dipingono di rosa, poi di rosso

Ad ogni ora un passo falso e il sassolino ferma il cielo

Tutto diviene scuro, restano solo le stelle, un gran dolore

Di una vescica esplosa, e irrazionali discorsi cavalcano

Caldi come il legno strofinato a terra

Le grida di un continuo deglutire dimenticandosi dei semi

Vesciche impercettibili, a volte te ne accorgi dopo giorni

Che forse davvero esiste un limite, una soglia di pazienza 

E una granata dentro il petto che potrebbe ancora uscire

Vesciche fragili, come un vetro già scheggiato 

Rapporti logori, come stracci ormai consunti 

Ti ostini a crederci, e nel mentre a camminarci sopra

Perché a dirsi forti son bravi i cavalieri

Ma le armature tagliano di ferro un po’ le braccia

E il sangue scorre, quando una vescica scoppia

E dei trascorsi, e dei litigi, e dei ricordi maciullati

Non resta che un disegno di un bambino, con il sole nell’angolo del foglio

E la paura di tornare a camminare

Si rimargina senza croste, una vescica aperta nella scarpa

Perché c’è sempre spazio per ricucire, ma serve tempo e un paio di pensieri

Dico vescica il racconto di una storia

Che può finire, ma sempre incominciare

In qualsiasi tempo, qualsiasi giorno, qualsivoglia stagione

Una vescica figlia d’un errore

E si paga caro il prezzo del buonismo

Se il muro non è in grado di vedere o di ascoltare 

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. "Perseide" ha detto:

    Il muro… un nemico.

    1. ehipenny ha detto:

      Grazie mille davvero! :))

  2. SaraTricoli ha detto:

    Poesia stupenda, racconta la vita e questa frase, che mi ha particolarmente colpita “c’è sempre spazio per ricucire” … è un ulteriore inno a non mollare mai…
    Complimenti e grazie ❤

    1. ehipenny ha detto:

      Grazie a te davvero! Come sempre 😘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...