Feste – dall’Enciclopedia Ehipenny

il

Feste:

Tempo di gioia, calore, unione universale, che dona la sensazione di completezza più profonda dell’anno, come se tutto fosse perfettamente al suo posto, e i sorrisi più veri, di cui si era dimenticato il sapore.

Feste di Natale:

Momento di svago e di fatica, da preparare con settimane di anticipo, la spesa da fare, la carne da comprare, la pasta da cucinare, e poi ci sono i parenti lontani, quelli a cui fare una telefonata, quelli da andare a trovare, con un regalo sotto il braccio, e quelli che vengono da te, con la bottiglia di vino da aprire. È stanchezza, perché non è facile fare tutto per tempo, correre come trottole senza una slitta sotto i piedi, a cercare i regali giusti per tutti, e a scrivere i biglietti aprendo il cuore sulla carta. Non è semplice nemmeno sopportare tutti, perché c’è il parente che anziano, quello acido, e quello troppo espansivo, ognuno con i propri difetti ad animare una tavola imbandita, qualcuno che critica, qualcuno che mangia in silenzio, qualcun altro che non mangia che un boccone. A Natale ci si arriva già stanchi, impreparati, dopo mesi di studio o di lavoro, ci si arriva desiderosi che finiscano i pranzi e le cene, e cominci quel periodo di vacanza vera e propria che segue Santo Stefano. Le feste di Natale hanno talmente tante facce che riconoscerle tutte é quasi impossibile. Eppure nonostante il trucco sbavato, il maglione elegante con il filo tirato, la macchia di crema sui pantaloni, a Natale è bellissimo. È bello ritrovarsi, perché siamo sempre tutti di fretta, e non pare mai esserci il tempo per raccontarsi la vita. È bello scoprirsi, perché i discorsi fluttuano nel vuoto, rimbalzano tra le pareti, tintinnano con i bicchieri che si scontrano, profumano, sì, come i piatti riempiti dal bis. Le feste di Natale sono un caos di strane armonie, di attriti levigati dalle coscienze, di battiti che rimbombano facendo tremare i vetri. E c’è la carta dei regali che si strappa, i piedi che s’incrociano sotto i tavoli pesanti, tovaglioli che volano come giovani colombi, sporchi e poi dimenticati. Natale è la fatica di mettere a posto, ma farlo con piacere perché tutti danno una mano. Natale è vedere il nonno rosato in viso, mangiare di gusto, più di te, e bere quel vino che in ogni altro giorno eviterebbe come un malanno, e poi raccontare di quando andava a ballare, di quando c’era la guerra, e di quando comprava i libri classici con l’Unità. Le feste di Natale sono tutto questo, e probabilmente molto altro. Mancheranno, perché i prossimi giorni saranno avanzi, regali da sistemare, e gli ultimi auguri da distribuire. Ma resterà il ricordo, fino al prossimo Natale, delle risate, della tombola, del cotechino e dei tortellini in brodo, perché tutti fanno un poco da mangiare, e tutti raccolgono i complimenti dei convitati.

Natale:

Famiglia, bene, amori e affetti sinceri.

9 commenti Aggiungi il tuo

  1. Il barman tatuato natalizio ha detto:

    La famiglia dovrebbe essere sempre un qualcosa di positivo, non solo in mezzo alle feste 😀

    L’Enciclopedia pennesca 😀

    1. ehipenny ha detto:

      Certo, concordo assolutamente 🙂

      1. Il barman tatuato natalizio ha detto:

        Nel blog di Asia ho tirato le somme pennesche 😀

      2. ehipenny ha detto:

        Le ho notate 😂

      3. Il barman tatuato natalizio ha detto:

        Il bello è che me le sogno ste cose.
        Mi hai stregato cara Penny 😀

      4. ehipenny ha detto:

        O mangi pesante 😂

      5. Il barman tatuato natalizio ha detto:

        Mangio la Penny 😀

  2. SaraTricoli ha detto:

    Hai ragione, il Natale è stancante e a volte penso: ma chi me lo fa fare… ore e ore in cucina a preparare… ma poi è così bello, che tutto il resto non conta più 😍
    Buona giornata 😘

    1. ehipenny ha detto:

      É così, e poi mi viene da pensare: “che noia sono tutti adulti e grandi”… e invece si scopre che non conta nemmeno l’età a Natale 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.