25 dicembre

il

Ho aspettato il Natale

Guardando un orologio

Saltando tra le lancette

Come farfalla neonata

Ho allungato le braccia

Stringendo i miei doni

Non quelli di una notte

Ma quelli di una vita

Ho trascorso giornate

Davanti al calendario

A contare quei giorni

Ancora da passare

Ho pensato e rimandato

Tante cose da fare

Regali da comprare

Pacchetti da inventare

Ho buttato il pensiero

Di far felici quegli altri

“Il prossimo anno”

Il mio istinto m’ha detto

‘Ché ancora del tutto

Non li conosco neppure

Ho atteso il Natale

Senza mettermi a dieta

Mangiando Pandoro

Una cesta regalo

E assaporando il Cenone

Dal menu scritto a penna

Ho aspettato il Natale

Con gli amici in partenza

Di ritorno al Paese

Gli abbracci, “arrivederci

Ci rivediamo a gennaio”

E una città che si svuota

Degli studenti fuorisede

Ho aspettato il Natale

Per tornare al passato

Alle amiche di una vita

E scambiarci i regali

Non temo di aprirli

Li apprezzo comunque

Come la trottola in legno

Conservata in bacheca

I pensieri a Natale

Sono tutti dorati

Speciali, preziosi

E aspettando la slitta

Carica di regali

Ho sognato che la notte

Potesse non finire mai

Così è giunto il Natale

Dopo giorni di esami

In punta di piedi

Con la sua forza, la gioia

La magia dei bambini

E la voglia di vedere

Di nuovo come prima

I sorrisi del primo giorno di sole

Natale è arrivato

Dopo un mese di attesa

Come se fosse sempre stato qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.