17 dicembre

il

Aspetto il Natale con chi ci insegna ogni giorno qualcosa di nuovo. Professori per laurea, per dicitura sul campanello di casa, professori che salgono in cattedra con una forzata aureola di sapienza da trasmettere. Ne ho conosciuti fin troppi, alcuni strani, alcuni apparentemente matti. Ho incontrato professori pronti ad umiliarti e professori felici di darti un bel voto, oggi sono all’università, e quei professori li vedo da lontano, statue di cera, che parlano con un microfono scassato, e noi che siamo solo un esercito di numeri. I rapporti cambiano, cambiano le cose da imparare, ha supposto qualcuno che dopo i diciott’anni sappiamo stare al mondo, e chi lo sa se sia vero per tutti. Imparo altro, all’università. Imparo formule, teoremi, grafici economici, la teoria dell’impresa e del consumatore. Passerò questo Natale senza libri tra i piedi, ma finita la festa, quando gli avanzi usciranno dal frigo, mi troverete a studiare per gli esami di gennaio, con il pensiero che quello sarà forse l’ultimo momento in cui vedremo quel professore. Cambiano come carte durante una partita a briscola. Non ci conoscono, eppure ci danno tanto, e noi ce ne accorgiamo a mala pena. Sono anni fondamentali, anni in cui si forma qualcosa di grande, qualcosa che ci renderà un giorno adulti davvero. E sarà merito di quei professori che non siamo nemmeno tenuti ad ascoltare, ma che dalla cattedra, con la faccia felice, cercano di mostrarci quanto sia bella la materia. Non è facile, insegnare. Non facile mostrarsi in piedi, davanti a più di duecento persone, mantenere un silenzio immacolato e farsi al tempo stesso capire. Non era facile al liceo, quando gli alunni non portavano rispetto. Non era facile alle scuole medie, quando tutti erano ancora un po’ bambini. Sono così giunta ad apprezzare i professori, che a Natale vengono in fretta dimenticati, e dopo la laurea saranno un ricordo confuso e gratitudine. Io mi sono messa avanti, e li ringrazio già da adesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.