Primo parziale di lingua inglese

Quell’esame di cui nessuno ha capito il senso. L’esame di mezz’ora, ma in quella mezz’ora non faccio in tempo quasi a scrivere il mio nome. L’esame preparato, o forse nemmeno quello, leggendo un po’ termini e la loro traduzione, share bonds income surge, un vocabolario di troppe pagine che non ho nemmeno fatto io. Sì, mi sono fatta aiutare. Mi è stato offerto, da una persona che voleva ricambiare. È un primo parziale, il primo di tre futuri, per questa materia che non mi é mai entrata in testa, e che non riesco a studiare. Fino a ieri, non sapevo da dove cominciare. Oggi lo so, ma mi distraggo, pensando a quei bei sogni di guadagnarmi un posto all’estero, una certificazione, un livello madrelingua, un lavoro da giornalista. Forse il problema é che la professoressa nemmeno mi piace. Cambia idea da un giorno all’altro, non conosce le risposte, si lascia trascinare dall’arte delle prime file, che intervengono per scherzare come fossero suoi grandi amici. Non mi piace la professoressa, le lezioni sempre uguali, e quei momenti morti in cui posare la testa al banco e magari anche dormire, è una perdita di tempo, così a lezione non ci sono più andata. Ho lavorato, ci ho provato, perché l’inglese è importante. Ma mezz’ora per un esame mi sembra poco. Vero o falso, ricerca dei sinonimi, riassunto e qualche parola da spiegare, o da inventare quando proprio non ho certezze. Mi spaventa? Nemmeno tanto. Ho voglia solo di provarci, e di non pensarci più. È una bella materia, rovinata dal mio oppormi se qualcosa non mi piace, perché m’impunto, e mi distraggo con un niente. Mi ha salvata una compagna conosciuta da poco, la gentilezza di regalarmi il suo lavoro, di chissà quanti giorni e ore, lei che mi ha sempre detto che sono una di quelle brave, ma io non le ho mai detto che penso lo stesso di lei. Affronterò l’esame con le compagne fidate, ma non ci sarà il tempo di copiare. Chissà come sarà. E se sarà davvero il primo compito di inglese in cui non starò a perder tempo a rovistare nei vestiti, in cerca dei biglietti da cui leggere le soluzioni, perché in cinque anni di superiori non me ne sono mai separata. Si cresce anche per forza. E non é Shakespeare o Charles Dickens, l’oggetto di trattazione, ma emerging markets e business strategies.

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. kikkakonekka ha detto:

    Io tuttavia mi permetto di dire una cosa: “Inglese” NON è una materia. E’ una lingua la cui conoscenza forse sarà molto importante nel tuo futuro dopo il ciclo di studi. Certo, devi ottenere un voto, ma vederla come una materia credo sia limitativo.
    (Sorry for being boring)

    1. ehipenny ha detto:

      No certo, hai ragione eccome! Ma il corso che sto seguendo è un esame di economia in inglese, non è propriamente lo studio della lingua, per questo ho parlato di materia 🙂
      L’inglese vorrei saperlo bene, ho in progetto di approfondire non appena avrò il tempo di seguire un corso in più 🙂

      1. kikkakonekka ha detto:

        2 settimane in inghilterra appena puoi

      2. ehipenny ha detto:

        Telepatia! Ci ho pensato riflettendo su quest’estate 😀

      3. kikkakonekka ha detto:

        Ciao Penny. Ci sono i corsi mattutini di approfondimento linguistico, il pomeriggio puoi andare dove vuoi. Vitto e alloggio presso una famiglia o un college.

      4. ehipenny ha detto:

        Lo terrò presente, è una cosa che voglio fare… vorrei una certificazione C1 per inglese, oggigiorno serve sempre 🙂

  2. Gengis Khan il Condottiero Supremo (il Khan dei Khan) ha detto:

    Dobbiamo parlare di economia eh, non appena ti senti pronta 😀

    La Penny economista deve essere uno spettacolo. Ti ho scritto di là 😀

    1. ehipenny ha detto:

      Volentieri! Finirò questi primi esami a metà gennaio 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.