Pensieri sfusi

Il fatto è che me ne rendo conto, so che sto sbagliando, ma non ci riesco. Non lo so il perché. Forse è qualcosa nel mio inconscio, qualcosa di sbagliato nel mio carattere, o forse è solamente paura, paura di ammettere che quella persona mi manca, e paura che un giorno possa non mancarmi più. Sarà anche per questo che a volte mi chiudo a riccio. E dire che mi ascolto, e in quei momenti vorrei solo chiudermi la bocca con una mano e stare zitta, ma non ci riesco. Mi manca quella persona, ma alla fine ferisco sempre chi mi vuole bene. Sarà che penso a lei e allora non riesco più a pensare ad altro. Ma è come trovarsi nel mezzo dell’autostrada in sella ad una bicicletta, ci si sente minuscoli, e si va avanti per inerzia, come se l’unica cosa che importasse fosse il non essere investiti. Cerco di non essere investita dal ricordo, ma ogni tanto lei riaffiora, ed io combino solo dei casini. Penso a quando era lei a rispondere male, a chiudersi a riccio, ad allontanare le persone che le volevano bene. Non voglio fare del male a nessuno, ma lascio che la mia bocca parli, di tutto, ma non di lei, la lascio correre nella sua stessa sede e scivolo, mi ritrovo stesa a terra, senza rendermi conto che quella ferita potrei essere io. È che mi sento in colpa un istante dopo, ma è difficile essere sempre quelli calmi, quelli sorridenti, quelli che non crollano mai, che ascoltano i problemi di tutti ma ai propri non ci pensano mai. È terribilmente difficile. E lo so che é perfino sbagliato, che qualcuno dirà che è normale, che sbagliare è umano, che dovrei parlare d’altro. Ma non vi capita mai di svegliarvi con un macigno nella testa, un peso mostruoso che vi porta sempre allo stesso pensiero? É un pensiero piacevole, come il silenzio. Ma non vi molla mai. Forse sono una di quelle persone che ha tanto bisogno degli altri ma non ha il coraggio di chiedere niente a nessuno, perché pensa che chi vuole esserci ci sarà sempre e comunque, che ogni sguardo potrà essere compreso solo da chi vuole comprenderlo, e allora tanto vale non stare a spiegare ogni volta ogni pensiero. È che poi qualcuno ti chiede se sei nervosa, se sei nel tuo periodo, e vorrei rispondere che noi donne non siamo nervose solo nel nostro periodo, e invece rispondo di no. Non sono nervosa. No, è qualcos’altro. Qualcosa di così strano, di profondo, di radicato. Qualcosa che mi ricorda quella persona che manca, ed io non posso farci assolutamente niente. Poi mi rendo conto che le persone che mi vogliono bene ci sono davvero sempre e comunque, e allora mi lascio cullare dalla loro presenza angelica, mi concentro su di me, e a calci rinchiudo quel ricordo in una scatola lontana. Non ci penso più, e mi sento meglio. Come quando finisce il nostro periodo. Ma so che presto tornerà a galla quel ricordo fuggitivo, e mi ritroverò sommersa dalle sue immagini pure e ancora vive. E di nuovo forse non riuscirò a capire se la sensazione che provo sia di piacere o di dolore.

12 commenti Aggiungi il tuo

  1. Che bello venire qui e trovare voi amici ancora così attivi!
    Io sono diventata una sorta di apparizione, ormai.
    Ti abbraccio forte carissima,
    Laura

    1. ehipenny ha detto:

      Un’apparizione che mi fa un immenso piacere! Che bello vederti ritornare ❤

      1. Mi faceva piacere passare da te 😊 buona giornata

      2. ehipenny ha detto:

        Ricambio! 😘

  2. Judith ha detto:

    Penny passera’ tutto, tutto passa ( in bene e in male )

    1. ehipenny ha detto:

      Hai ragione… e in effetti questo articolo è di un po’ di tempo fa, e sta passando :))

  3. eliysa ha detto:

    Ti abbraccio…. immagino cosa provi. Anche io sono molto combattuta

    1. ehipenny ha detto:

      È un articolo che ho scritto un po’ di tempo fa, ma lo ricordo bene… sarà una sensazione normale, umana :))

  4. "Perseide" ha detto:

    Io ne ho nostalgia … ma so anche che prima o poi qualcosa cambierà. 🤗

  5. LupoGrigio ha detto:

    ti posso capire, credimi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.