Il tuo regalo Tag

Un immenso grazie a Racconti dal passato che è giunta proprio al momento giusto con questo Tag da lei inventato: si parla di regali.

Le Regole:

¤ Taggare e ringraziare chi ha ideato il Tag (https://raccontidalpassato.wordpress.com/2016/12/28/il-tuo-regalo-tag/ ‎) e chi vi ha nominato

¤ Usare l’immagine qui sopra per creare i vostri post

¤ Rispondere alle domande

¤ Nominare quali e quanti blog volete e comunicare  la nomina

¤ Se vi fa piacere potete anche allegare delle foto alle vostre risposte come ho fatto io, altrimenti non è obbligatorio.

Finito Natale è per l’appunto il momento di tirare le somme di chi quest’anno ha fatto il regalo giusto, e chi invece probabilmente al momento dell’acquisto era sotto l’effetto di cocaina.

  1. Qual è il regalo più bello che avete ricevuto? In realtà sono tanti, e molti per il significato che hanno. Tutti molto diversi, ma nel loro piccolo e grande valore sono stati speciali. La mia chitarra, anche se non é stata una sorpresa, anche se non l’ho nemmeno incartata, ma la sera della vigilia ho suonato per la prima volta in famiglia, seduta al tavolo, la canzone preferita di mia zia, ed è stato forse più imbarazzante di qualsiasi saggio di fine anno, ma mi sono sentita per la prima volta davvero brava. Modestamente parlando. E poi c’è quel viaggio a Londra di tre giorni, quello che per me è stato un insieme di tante prime volte, quella prima volta davanti ad un campo da tennis, la prima volta su una ruota panoramica, la prima vacanza con i miei zii. Poi il regalo di un’amica speciale, il primo Natale della nostra amicizia, economico e minuscolo, che io non ho ricambiato e me ne sono vergognata, forse il primo regalo di Natale degli amici, da sempre. Non c’entra il prezzo, non é quello che rende bello un regalo, ma la storia che si nasconde dietro di essi.
  2. Qual è il regalo più brutto che avete ricevuto? Sono effettivamente indecisa tra la trottola dipinta a mano o lo shampoo per capelli, e cito testualmente, “spenti e danneggiati”. Opto per la seconda, perché dietro quella trottola c’era il pensiero di una persona importante, la promessa di esserci, anche a Natale, per trascorrere un poco di tempo insieme. Mentre lo shampoo, mi dispiace dirlo, non penso lo userò mai. Sono una persona orgogliosa, magari testarda, ma quando qualcosa non mi va giù non riesco a passarci sopra.
  3. Qual è il regalo che vi ha fatto più piacere fare? Sicuramente il regalo che quest’anno ho fatto alla mia migliore amica, per tanti motivi. Sapevo che lei lo avrebbe fatto a me, sapevo che le avrebbe fatto piacere, sapevo che sarebbe stato il mio primo regalo pensato e ragionato a fondo, per non sbagliare niente. E così é stato. Mi ha fatto piacere guardarla scartare il mio regalo, impacchettato con cura ma nonostante tutto stropicciato, e indossare il giorno stesso la mia sciarpa grigia, mi ha fatto piacere che perfino gli altri abbiano detto che era bella, perché non avevo mai fatto un regalo tutto mio prima di allora.
  4. Mettete sempre dell’impegno nello scegliere i regali o comprate cose a casaccio tipo le confezioni già pronte di bagnoschiuma in profumeria? Io ci metto impegno, o almeno ci provo. Anche quando scelgo di regalare cose piccole, perché in fondo è vero che conta il pensiero, io il pensiero lo voglio mettere in quel regalo, lo voglio mettere davvero, e voglio che non scappi dietro qualche pacchetto già confezionato. E mi diverto a litigare con la carta da regalo, a scrivere i nomi dei destinatari con il pennarello, perché fa parte del mio piccolo pensiero. E spero sempre che anche gli altri possano coglierlo.
  5. Qual è il tipo di regalo che ricevete più spesso? Sicuramente vanno per la maggiore le Cover per il cellulare e le gift-card per i negozi di abbigliamento, anche se puntualmente accumulo le Cover in un cassetto e delle gift-card me ne dimentico. Forse perché nel regalo spero sempre di trovarci una sorpresa, un po’ come i bambini, perché io cerco sempre di metterci una sorpresa, anche minuscola, per rendere il regalo un poco più indimenticabile.
  6. Qual è un regalo che vorreste e non vi fanno mai? Un cane. Lo desidero da quando ero bambina, e invece mi é stato regalato un noioso acquario. Mi commuovono quei filmati di bambini che scartano il pacchetto regalo e ci trovano dentro un cucciolo, piangono di gioia, sono felici, più felici di chi scarta il regalo e ci trova un cellulare, e forse è il solo regalo che può fare soltanto del bene.
  7. Come ci rimanete/vi comportate quando ricevete un regalo che è stato evidentemente riciclato/comprato a caso? Sul momento ringrazio, anche con un bacio sulla guancia, e provvedo a portare a casa il regalo. Poi ci ripenso, rifletto, me lo guardo e lo rigiro tra le mani. E mi offendo. Mi offendo in ritardo, sì, perché io ci arrivo sempre dopo. Inizio a capire quanto quel regalo sia brutto, quanto impegno e quanto pensiero la persona NON ci abbia messo per comprarlo, calcolo perfino quanti secondi debba aver impiegato per trovarlo. E mi arrabbio. Perché io ai regali ci penso, ci penso veramente, e se non ho idee ci penso anche di notte, ma non compro mai niente che possa offendere o dispiacere.
  8. Regalate mai cose che fatte con le vostre mani? Considerato che ho dei problemi a incartare le cose, difficilmente costruisco l’intero regalo, la sola cosa artigianale solitamente é il pacchetto, e in qualche caso il bigliettino. Ma quando devo scrivere i miei auguri entro in crisi, mi prende la banalità, mi sento disgustata dalla mia stessa mancanza di fantasia, e lascio perdere. Scrivere per gli altri, non so, mi incatena.
  9. Un ricordo legato a un regalo in particolare. Il regalo da parte delle amiche per i miei diciotto anni. Lo hanno comprato in sei, e me lo hanno dato la sera, al ristorante. Temevo quel momento, perché non sopporto scartare i regali davanti a tutti, mi piace guardarli per ore, mentre il pubblico mi mette fretta. Mi hanno dato in mano un pacchetto, c’era dentro un braccialetto meraviglioso con una nota musicale pendente, era il mio, e c’era in quel regalo tutto il pensiero del mondo. Ma forse il momento più bello è stato quando ho ricevuto il secondo pacchetto, non importa che fossero degli orecchini, ma quell’altra parte di pensiero dedicato a me, il tempo per scegliere non uno, ma due regali, ecco, è stata la cosa più bella.
  10. La circostanza più buffa relativa a un regalo che avete ricevuto. Non è buffa, ma è una circostanza. Il regalo che ho ricevuto dalla mia migliore amica per questo Natale. È nostra tradizione scambiarci degli indizi sui rispettivi regali, ma questa volta il mio lo avevo capito. Ho deciso di fingere, perché le avrebbe fatto piacere sorprendermi, lo so, così ho finto di aver inteso che fosse un completo intimo. Mentivo, dicendo di sforzarmi per capire. La realtà é che temevo che avrebbe potuto cambiare regalo, mentre io quel regalo lo volevo, più di ogni altra cosa. Alla fine i sensi di colpa hanno avuto la meglio, e la sera prima della consegna dei regali ho confessato di aver capito il regalo, è stato quasi divertente vedere come cercasse di confutarmi. E va detto, ci era quasi riuscita. Ma fortunatamente avevo ragione, il regalo era quello, ed è stato forse il regalo più azzeccato e più sincero di tutti: un quadernino per scrivere, ed un suo biglietto, “Così potrai scrivere su carta i tuoi pensieri. Buon Natale“.
  11. Il regalo più bello che avete ricevuto da bambini. Potrei dire il mio primo cellulare, quando avevo undici anni, era rosso, di quelli con lo sportellino, quelli che facevano sostanzialmente due cose: chiamate e SMS. Era minuscolo, si perdeva nella tasca dei pantaloni, e non lo usavo mai, nemmeno lo portavo con me a scuola per paura che qualcuno me lo rubasse, eppure è stato importante. Voleva dire per me essere grandi, indipendenti, liberi di uscire da soli, e per me era la prima volta. Ringrazierò sempre i miei genitori per aver aspettato, perché oggi il cellulare lo si compra a sette anni, mentre io ho vissuto la mia infanzia giocando con le costruzioni.
  12. Qual è il regalo più utile che avete ricevuto che vi ha anche fatto piacere ricevere? Anche in questo caso, ne avrei tanti da dire. Forse la macchina fotografica Canon, io che adoro fotografare ma fino ad allora l’ho sempre fatto con il cellulare. O forse il mio primo computer, all’inizio del liceo, quello che ancora adesso funziona. O ancora il letto nuovo, targato Ikea, che se necessario si trasforma in un comodo matrimoniale per ospitare le amiche. Sono tanti i bei regali ricevuti, molti sono stati utili, ed io ci ho sempre provato, a renderli utili, perché un regalo non dovrebbe finire dimenticato in un cassetto.

Nomino, per rendere le cose più semplici, i più assidui commentatori del blog, e li ringrazio per la loro presenza:

Me stessa
https://illaboratoriodipetunia2.wordpress.com/

http://www.emozioni759.wordpress.com

http://www.adelfoneci.wordpress.com

http://www.lemieemozioniinimmaginieparole.wordpress.com

http://www.nonsonoipocondriaco.wordpress.com

http://www.ilsalottodisilvia.wordpress.com

22 commenti Aggiungi il tuo

  1. kikkakonekka ha detto:

    Grazie a te, Penny, per la nomina.
    Ma se ti regalassero un cagnolino, ci sarebbe spazio per lui in casa? E saresti in grado di accudirlo in passeggiate e toelettatura?
    In caso di risposte affermative… parlane di nuovo con i tuoi genitori.

    Uno shampoo… ma che cavolo di regalo è uno shampoo?

    1. ehipenny ha detto:

      Lo spazio lo troverei, mi occuperei di lui per quanto possibile, certo bisognerebbe valutare, ma lo porterei a spasso io, lo prometto :))
      Fosse solo lo shampoo… ma a leggere l’etichetta sono rimasta basita 😅

  2. CriticaComunista ha detto:

    Grazie Penny…stasera lo faccio 😀

    1. ehipenny ha detto:

      Lo leggerò 😉

      1. CriticaComunista ha detto:

        Domani mattina…me ne so scordato ahahhah

      2. ehipenny ha detto:

        Eeeh male male… scherzo 😆

  3. le parole di paola-illaboratoriodipetunia2 ha detto:

    Grazie mille…appena rifiato partecipo….sei un cuore!

    1. ehipenny ha detto:

      Lo sei anche tu 😉

      1. le parole di paola-illaboratoriodipetunia2 ha detto:

        :-)))))))

  4. Emozioni ha detto:

    Grazieeeeeee Penny!!
    Lo farò al più presto.
    Vado a spremere un po’ di neuroni….sempre che li trovi!🤔

    1. ehipenny ha detto:

      Sono sicurissima che li trovi, di più! 😀

  5. Ciao cara, grazie per aver fatto il tag!
    Lo shampoo per capelli spenti, davvero terribile!!!
    Anche io la penso come te, ci penso sempre, non compro mai cose a caso, anche se devo spendere poco

    1. ehipenny ha detto:

      Grazie a te! Ho visto anche di peggio (crema antirughe e crema anticellulite degne di nota), ma anche lo shampoo non scherza… soprattutto visti i 18 anni d’età 😂

      1. ehipenny ha detto:

        Molto, moltissimo 😂
        Buon ultimo giorno dell’anno :))

  6. Grazie Penny per la nomina, farò il post per ringraziarti,serena sera Franca.

    1. ehipenny ha detto:

      Grazie a te! Un abbraccio :))

  7. silvia ha detto:

    grazie in ritardo per la nomina sei stata un tesoro 😉

    1. ehipenny ha detto:

      Grazie a te! :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...