Settimo giorno di Avvento

-22

Prego per chi ha le mani sporche di sangue, le proprie ferite ancora da rimarginarsi, ed un brutto ricordo vivo davanti agli occhi che non smette di pulsare. Prego per chi è stato tradito, calpestato dalla propria stessa fiducia scagliata violentemente contro il viso, ed ora trema, come un bambino perso nel bosco, perché non ha più il compagno che credeva, o forse non lo ha mai avuto. Prego perché nessuno smetta mai di fidarsi, di credere, anche nell’impossibile, perché ci sono ancora le sorprese, in qualche parte del mondo, capaci di guarire le vecchie ferite e riempirci nuovamente il cuore. Prego, e chiedo a chi ha un amico, un fidanzato, un compagno, di non tradirli mai, perché non so se l’onda più travolgente sia il dolore, la delusione, o la paura, e di ricordare loro quanto speciali sono, perché forse non è cosa da dare troppo per scontato. 

Amen.

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. Emozioni ha detto:

    Vedrai che Lassù, qualcuno ascolta…..

      1. Emozioni ha detto:

        Ne sono convinta😉

  2. parolefritteblog ha detto:

    Io ascolto…da quaggiù….sentitamente.

  3. SaraTricoli ha detto:

    Grazie, pregare aiuta sempre ☺️

    1. ehipenny ha detto:

      Grazie a te! Buona domenica :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...