Lettera per i diciotto anni di A.

Cara A., compagna di banco dell’anno passato, prima persona a cui ho chiesto il numero di cellulare all’inizio del liceo, oggi ti scrivo una lettera. Sì, la scrivo pure a te, perché anche tu compi diciotto anni. Sai, ricordo quando il primo anno di liceo eri una delle poche di cui mi fidavo, e ti cercavo io stessa, perché non mi dicevi mai di no, nemmeno quando restavo in silenzio a guardarmi le mani. Se mi sono allontanata, é stato per vergogna. Perché vedevo in te quella me stessa che avrei voluto cambiare, vedevo la mia timidezza, e quei tre anni che ho passato a chiedermi se qualcuno si sarebbe mai accorto di una mia assenza in un giorno di scuola. Eri la mia verità, e non ho avuto il coraggio di affrontarla. Così sono divenuta stronza, e mi illudevo che quella diversa fossi solo tu, mi divertivo a ridere dietro le tue spalle, eppure lo sapevo, sapevo quanto faceva male. Ti chiedo scusa, davvero. Non ho avuto il coraggio di fare la scelta scomoda, di andare contro la massa, quasi fosse un muro invalicabile, perché in fondo lo ammetto, stavo bene, cullata dall’illusione di essere finalmente dalla parte giusta della società. Me ne sono resa conto tardi, ma saranno le tue buffe maniere, le tue passioni particolari, quei tuoi vestiti variopinti che io mettevo a dieci anni, ma non ti capisco. È vero, non ti capisco, ma oggi posso dire che ti ammiro. Perché sei sempre rimasta te stessa, tu contro tutti, contro il mondo intero che ha cercato di approfittare di te, ma sei rimasta sempre buona, gentile, onesta. Io non ci sono riuscita. E forse dovresti insegnarmi tante cose, tu, nonostante ancora ci siano quelle pagine della tua personalità che mi, ci fanno sorridere. Non è cattiveria, lo giuro. È forse quella voglia incontrollata di essere felice, e grande. Poi ti ho vista piangere, quella volta, in bagno, quando il professore ti ha urlato contro e tu non hai più retto, ecco, hai avuto allora il coraggio che io non ho avuto mai. Ti sei arresa alle lacrime. E ho trovato per te parole che per altri non avrei saputo nemmeno cercare, perché in fondo le nostre conversazioni sono semplici, brevi ed efficaci. Siamo state compagne di banco per un anno, e per un anno hai portato i libri che io dimenticavo a casa, hai portato la calcolatrice di riserva perché non prendessi una nota dal professore di matematica, mi hai prestato i fogli che regolarmente finivo, e senza mai chiedere nulla in cambio sorridevi ogni mattina e aspettavi soltanto l’occasione per parlare un po’. Per cui ti chiedo scusa se a volte sono stata stronza, se ho riso di te fregandomene di quei dannati sentimenti che troppo spesso sfuggono da sotto il naso, scusami se ho approfittato anch’io della tua eterna gentilezza, e scusami anche se critico il tuo stile appariscente che fa a pugni con il mio. Succede, quando non comprendo del tutto le persone. Non lo so se siamo amiche, ma mi sembra un poco di sì. Abbiamo molte idee in comune, anche se tra di noi sembra estendersi un abisso enorme. Tu lavori, ti impegni a fondo, ogni pomeriggio, mentre io che faccio quel poco necessario, a volte invidio i tuoi voti e dico che non é giusto. Scusami, perché te li meriti ed io non te lo riconosco. Oggi compi diciotto anni e non mi sembra nemmeno che sia passato tutto questo tempo. È l’ultimo anno di liceo e pensavo che lo avrei passato in banco con te, ricordi? te lo avevo promesso, e invece ho cambiato idea. Ti chiedo scusa anche per questo, perché so che tu non lo avresti fatto, ma a volte ho la capacità di deludere anche le persone più buone. Eppure tu non mi hai mai guardata con rabbia, mai neppure una volta. Vorrei tanto che mi spiegassi come ci riesci. È che sei una persona fantastica, e so che sai fare le tue scelte così come io ho fatto le mie, sai affidarti alle persone giuste, e sai dire di no a chi non ti merita, siamo due persone troppo diverse per uscire assieme dopo la scuola, ma per i tuoi diciotto anni voglio dirti grazie. Grazie perché mi hai dato tanto, tanti insegnamenti che forse da sola non avrei mai trovato. E grazie perché tante volte avresti potuto mandarmi a quel paese e non l’hai fatto, no, sei rimasta, fino ad oggi, fino al giorno del tuo diciottesimo compleanno. Ti faccio tutti gli auguri più sinceri, e spero che la vita ti dia per sempre la forza di rispondere ai prepotenti e la capacità di riconoscere le persone più oneste, perché lo so che è difficile, io stessa ancora fatico a capirlo, e in qualche modo ci siamo riuscite assieme. Non cambiare mai la tua natura, perché di persone come te al mondo ce ne sono poche, e dovremmo conservarle come oro sulla punta delle dita. Auguri, A., e ci vediamo alla tua festa di compleanno.

103 commenti Aggiungi il tuo

  1. Many of us read a plenty related to %BT%. Although
    I currently have fears and not absolutely certain how to work using it effectively.

    I hope you provide anyone additional infos and in many cases several ideas?

  2. Good day! Perfect posting! I really like the method that you characterized Lettera per i diciotto anni di A.
    . I’ve never thought all around Lettera per i diciotto anni di A.
    pick which gift. Best wishes fresh new author, it turned out very interesting to read through .

    I’m a bit green since i can’t produce pretty
    much your business. Text task helps make me when i say yowl along with pressured since i have a need to post a great deal thanks to our modern informative process .

    Approximately an hour I usually click here http://bit.ly/2q9y6pT by which I’m receive sizable evaluation and pick trustworthy postingcustomer service

    1. ehipenny ha detto:

      Thank you so much! I’m glad you liked it, it was important for my such as other letters 🙂

  3. Corazon ha detto:

    Wonderful blog! I found it while searching
    on Yahoo News. Do you have any suggestions on how to get listed in Yahoo
    News? I’ve been trying for a while but I never
    seem to get there! Cheers http://alamdari.ir/?option=com_k2&view=itemlist&task=user&id=9253

    1. ehipenny ha detto:

      Wow, I haven’t known it until now! I don’t know how it has been possible, I swear 🙂

  4. Corazon ha detto:

    Wonderful blog! I found it while searching
    on Yahoo News. Do you have any suggestions on how to get
    listed in Yahoo News? I’ve been trying for a while but I
    never seem to get there! Cheers http://alamdari.ir/?option=com_k2&view=itemlist&task=user&id=9253

  5. Burton ha detto:

    Oi lá , todas vai som aqui e é claro que cada um
    está compartilhando fatos, isso é genuinamente bom
    , continue escrevendo.

    1. ehipenny ha detto:

      Thank you so much! I’m sorry but I can write only in english.. 🙂

  6. www.youtube.com ha detto:

    Hi everyone! Magnificent article! I like
    the method outlined Lettera per i diciotto anni di A.
    . To conclude I’ve ascertained fantastic guideline almost Lettera per i diciotto anni di A.
    ! Events of research are gone for good currently.

    Thank-you, article! You’ve practiced a very good chore.

    I’d like to think about my thoughts nevertheless i
    feel pretty unhealthy to generating .
    But yet, just the same, it’s not simply a fuss word of mouth to fix it web
    business http://www.youtube.com. From the assess home business and also this number one cause may be
    to evaluation creating people and consider the length of their
    items

    1. ehipenny ha detto:

      Thank you so much for this comment!

  7. I think this is among the most significant information for me.
    And i’m glad reading your article. But should remark on some general things,
    The web site style is great, the articles is really great : D.

    Good job, cheers

    1. ehipenny ha detto:

      Thank you so much, you’re so kind! I will consider your suggestion 😉

  8. toplist ekle ha detto:

    Hi there! I just wanted to ask if you ever have any problems with hackers?
    My last blog (wordpress) was hacked and I ended up
    losing many months of hard work due to no data backup.
    Do you have any methods to stop hackers?

    1. ehipenny ha detto:

      I’m really sorry for that… it’s my fear, but I don’t know…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...