Primavera

Scopro che è oggi il primo giorno di quella stagione meravigliosa, la primavera. È iniziata in una mattina di sole, un cielo azzurro velato dagli spruzzi di nuvole bianche che sembrano panna, e un’aria fresca, pulita, profumata di fiori. La primavera è una stagione che ti parla, penetra attraverso la felpa che sfida la brezza mattutina, e ti avvolge con quell’abbraccio sereno e immobile, dal sapore dolce. In primavera è bello uscire, respirare l’aria fresca ma mai pungente, come una carezza lieve. È bello starsene seduti su di una panchina, al parco, ad osservare come il mondo prende colore, fiore dopo fiore, e come gli alberi ritornano alla vita, più folti e più enormi di prima. In primavera è bello aprire le finestre e guardare il cielo, giocare con le sfumature celesti che si rincorrono sullo schermo infinito solcato da onde immaginarie. La primavera è un sorriso gigante. Un sorriso che ti prende il viso con le sue mani fredde e ti coccola, facendoti volare. E ti senti felice, in primavera, quando le giornate cominciano ad allungarsi, come se qualcuno ci avesse concesso qualche ora in più. Ti senti felice quando cammini per strada senza il peso della giacca e della sciarpa, assaporando la leggerezza delle tue scarpe che quasi quasi vorrebbero correre lontano. La primavera è ovunque, è il prato verde dipinto di margherite e fiori gialli, è quell’ape fastidiosa che danza davanti al tuo naso, è il bambino che impara ad andare in bicicletta, è il silenzio all’ora di pranzo, quando tutti sono seduti a tavola ma io no, io sono nel mio terrazzo, a farmi cullare dal sole ancora debole della primavera. È una stagione che sussurra all’orecchio, non urla, non batte il pugno, è una stagione che promuove la pace. E basta ascoltarla, fermarsi per un momento davanti al sole che rischiara il mondo, ascoltare l’ultima foglia secca che rotola sull’asfalto, ascoltare il profumo della natura che sta nascendo un’altra volta, ascoltare l’aria che si posa con una delicatezza divina sulla nostra pelle, ascoltare le risate del bambino, e guardarsi attorno. Scopri che a primavera non riesci ad essere del tutto triste, che per tornare serena basta poco, basta il cielo azzurro, un giardino paradisiaco, e il ricordo lontano di quando la pioggia ci impediva di aprire le finestre la mattina. È bello uscire di casa e trovare il sole, una luce nuova, tiepida, curiosa di esplorare ogni angolo nascosto, e dare vita ai colori, ai sapori, ai frutti, alle piante, alla mia abitudine di sedermi al sole con un bel libro tra le mani, come in un sogno. Perchè la primavera è così, ti fa sognare. E ti abbraccia anche se non fa freddo, ti sorride anche se già sorridi tu, perchè non importa chi sei, non importa come sei, la primavera arriva, con la sua delicata forza travolgente, e ti trascina con sè. È come una danza, la primavera, da cui non puoi tirarti indietro. E una carezza di quasi tre mesi. E una corsa. E il vento. E la pace.

26 pensieri su “Primavera

  1. ……e muscari, crochi e giacinti, violette, narcisi, fiordipesco e forsitzie, poi tutti gli alberi da frutto che fioriscono, prima gli albicocchi, poi i prugni, i peschi, infine ciliegi, peri e meli…….un tripudio di colori, anche nei fiori selvatici sulle rive dei fossi e le prime farfalle, uccellini e lucertole……

    • Sono onorata che ti sia piaciuto così tanto! Ho letto il tuo post, un po’ in ritardo ma l’ho letto, mi è piaciuto moltissimo 😉 Ho visitato i luoghi grazie alle tue parole e alle foto 🙂

      • Grazie per avermi risposto, ci tenevo proprio tanto. Sai mi sono messa in testa di cercare in ognuno di Voi quel post o quella descrizione che ci accomuna e parlarne nei miei post creando dei link come se ci fosse un filo tra me e Voi. Il tuo post mi ha dato questa ispirazione per l’introduzione del mio. Carino vero? Buona giornata e bacioni Bea

      • È una bella idea quella che hai avuto, in fondo il senso di questo spazio è anche quello di unirci, e tu ci stai riuscendo perfettamente 🙂
        Un abbraccio

  2. Pingback: Papaya e mazzancolle … un post per la dama di wordpress | Viaggiando con Bea

Rispondi a Laura Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.