I miei biglietti di auguri

image

Auguri mamma, perché questo Natale possa strapparti un sorriso in più, di quelli che più volte non ho guardato abbastanza, ma che, non te l’ho mai detto, sono bellissimi. Auguri perché voglio che tu sia felice come meriti. Ti voglio bene, davvero tanto.

Auguri papà, vorrei che per questo Natale dimenticassi tutti i problemi e gli impegni del tuo lavoro, perché tu possa trascorrere questa giornata nella spensieratezza come meriti. Sii felice, e sorridi come sai fare tu e come piace tanto a me. Ti voglio bene, davvero tanto.

Auguri zia, e grazie di esserci sempre. Il Natale è il nostro Natale, e tu riesci a renderlo sempre speciale. Ti auguro tutto il meglio che meriti, perché hai superato tanti ostacoli con coraggio, e per questo ti ammiro. Ti voglio un bene infinito, e spero che Babbo Natale esaudisca i tuoi desideri.

Auguri nonna, tu che pensi sempre a me senza che io abbia mai fatto nulla di speciale, so che hai un cuore grande, enorme, e spero che in questo Natale tu possa essere felice veramente, perché hai fatto sorridere tante persone, ma credo che ora sia arrivato il tuo turno. Ti voglio bene, nonna.

Auguri amica mia, tu che non mi hai mai abbandonata, ma hai tenuto la mia mano tra le tue,  mi hai fatta sentire sempre a casa, sempre nel posto giusto. Ti faccio tanti, tanti auguri di buon Natale, perché forse non potrò ricambiare tutto ciò che mi hai dato, ma volerti bene, quello sì.

Auguri amore, tu non sai che anche oggi sto pensando a te, non sai quanto sei importante per me, ma credimi se ti dico che non ti vedo da un giorno e già mi manchi. Immagino il tuo Natale, e ti auguro che sia semplicemente meraviglioso, perché tu meriti che la vita ti sorrida ogni istante, a cominciare da oggi. Quindi auguri, ti voglio bene. Anzi, ti amo.

Auguri professore, mi sono ritrovata a pensare a lei, oggi, perché volevo farle un regalo ma non l’ho fatto, così le rivolgo i miei auguri. Se li merita, per tutto ciò che ci ha insegnato.

Auguri maestra, tu che ogni settimana mi insegni ad amare la musica e la chitarra, ho sempre pensato che tu fossi l’insegnante perfetta, e mi hai dimostrato che non mi sbagliavo, con il calore, la passione e il sorriso che metti in tutto quello che fai. Grazie di tutto, e auguri.

Auguri micetta, tu non vivi nella mia casa, non ci vediamo quasi mai, e forse ti starai chiedendo cos’abbia di così speciale questa cosa che chiamano Natale. Ma è troppo complicato da spiegartelo, però voglio dirti che non ti ho dimenticata, né ho mai smesso di volerti bene.

Auguri fratellino, un altro Natale in cui non ci sei, ma io ti penso sempre. Si sente la tua mancanza, lo sai, ma sono sicura che da qualche parte mi stai ascoltando, mentre distribuisco i miei auguri a chi voglio bene. So che ci sei, lassù, perché un Natale senza di te non sarebbe Natale. Vieni, siedi al tavolo con noi, perché tutti ti vogliamo bene, ed anche se la tua vita è stata forse troppo breve per te, credimi, io porto con me tutti i nostri ricordi.

Auguri Ehipenny, che sei qui a distribuire auguri a tutti, nei ritagli di tempo, digitando freneticamente sulla tastiera, io ti conosco, non vorresti dimenticare nessuno, ma anche questa giornata dura ventiquattr’ore, e allora, velocemente, auguri Ehipenny, e voglio bene pure a te.

4 pensieri su “I miei biglietti di auguri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.