Lettera all’uomo che abbandona il proprio cane

Tu. Sì, proprio tu. Ma che hai fatto? L’hai abbandonato? Lo hai fatto davvero? Ma che vergogna… Sai, credo che se ti incontrassi per strada non riuscirei nemmeno a guardarti in faccia. Ma ci hai pensato? Hai pensato a quello che stavi facendo? E mi chiedo allora perché mai hai accolto in casa un cane, quando al primo ostacolo sei stato pronto a tirarti indietro. Ma lo sai quello che prova un cane? Lo sai quello che rappresenti tu per quel cane? Ci hai mai pensato? Hai mai pensato a come ti sentiresti tu, se qualcuno ti legasse ad un palo nel mezzo di una strada, da solo? Eppure lo hai fatto. Tu hai abbandonato il tuo cane. Un cane che per te avrebbe dato tutto, che è sempre stato pronto a seguirti  ovunque, che non ti ha mai giudicato, che ti ha voluto bene nonostante tutto, e forse ancora continua a volertene, perchè non capisce, non capisce che non tornerai, che l’hai solo preso in giro, che di lui non t’importa più. Ma sai, io non ci credo. Non ci credo che non t’importa. Solo che non capisco, non capisco come, con quale coraggio sei risalito sulla tua macchina, lasciandolo lì, a guardarti con quegli occhi incoscienti, che forse credevano ancora che tu avessi un cuore. Mi piacerebbe che me lo spiegassi. Credi che un cane non provi dei sentimenti? Credi che non possa avere paura, piangere, sentirsi perso? Un cane vive con te, condivide tutto con te, e tu lo hai lasciato su di una strada. Non lo so, non ce la faccio a sentire queste cose. Non riesco a capire dove sia il tuo cuore. Un cane ti ama incondizionatamente, un cane non ti abbandonerebbe mai. Ma tu lo hai fatto. Un cane ti guarda negli occhi e vede solo il suo padrone, il suo migliore amico, e si dona a te, totalmente a te. Un cane non sa chi sei, per un cane potresti essere chiunque, ma ti amerebbe lo stesso. Potresti essere un senzatetto o un criminale, uno stronzo o un altruista. Ma che importa? Per un cane ci sei tu. Tu e basta. Ma anche per me ora ci sei tu, tu che meriteresti di vivere per strada, per provare cosa vuole dire la paura, la solitudine, l’abbandono. Ci sei tu, che non conosci l’amore che ti può dare un cane, non conosci la sua fedeltà, e quell’amicizia indissolubile tra uomo e cane. E mi dispiace per te, perché un cane è la cosa più vera e sincera che un uomo possa ricevere, ma tu non sei stato in grado di vedere tutto questo. Sei limitato. Sei chiuso nella tua superficialità. Sei materialista, insensibile, povero. E quel cane, quello che ti abbracciava con gli occhi, che ti avrebbe aspettato per ore solo per saltarti in braccio, adesso dov’è? Me lo sai dire dov’è? Te lo dico io dov’è. Si troverà per strada, e un’auto si sarà fermata accanto a lui, e lo avrà trovato steso a terra, con gli occhi di chi ha pianto per ore, perchè gli manchi, gli manchi terribilmente, e ha paura, perchè è solo, e non gli importerà di tutte quelle persone ferme accanto a lui, perché a lui interessi soltanto tu, tu vigliacco che te ne sei andato in vacanza, tu che gli hai strappato la sua vita, tu che purtroppo resti sempre il suo padrone, il suo migliore amico. E mi dispiace, sai? Mi dispiace per lui. Perchè lui ti vorrà per sempre bene, di te non si dimenticherà mai, e non potrà amare nessuno come ha amato te, suo primo padrone. E questo mi fa rabbia. Perchè non puoi abbandonare un cane. Non puoi. Non puoi e basta.

E ora che viene l’estate, pensate ai vostri cani, guardateli negli occhi come si guardano le persone, e prima di scaricarli come un pacco che non serve più, pensate a tutto quello che un cane vi dona ogni giorno, a tutto l’amore, a tutta la semplicità del rispetto e dell’amicizia che vi regala, e non abbandonateli, perchè nessuno merita di essere lasciato su di una strada. Nessuno.

10 commenti Aggiungi il tuo

  1. Silvia ha detto:

    L’ha ribloggato su Nel giardino segretoe ha commentato:
    le vacanze devono esserlo per tutti!

  2. dimmibarbie ha detto:

    Mi unisco alla tua voce e al tuo appello…
    Non abbandonate i vostri amici animali!
    Bellissimo post ,
    un abbraccio
    Barbara

    1. ehipenny ha detto:

      Ti ringrazio! Questo é un argomento che ogni estate salta fuori e ogni estate mi fa rabbia…
      Un abbraccio 🙂

  3. gigifaggella ha detto:

    Bellissimo…fino a quando esisteranno cose simili non potremo mai definirci una razza “civile”…

    1. ehipenny ha detto:

      Ti ringrazio… Purtroppo ogni estate bisonerebbe ripeterlo, e soprattutto ascoltare…

      1. gigifaggella ha detto:

        Abbiamo ancora tanto da imparare… 😉

      2. ehipenny ha detto:

        Davvero tanto… 😉
        Un saluto grande! 🙂

  4. ggg ha detto:

    che stronzi quelli che abbandonano i ani

Rispondi a dimmibarbie Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.