Eraclito di Efeso

“Come potrebbe uno nascondersi da ciò che non tramonta mai?”
(Eraclito di Efeso)

Non lo so, Eraclito. Puó essere che non ci si possa nascondere. Se ció non tramonta, non possiamo tramontare nemmeno noi. Ma perchè cercare la fuga laddove non c’è? Eraclito, hai conosciuto la paura? Tutti prima o poi cerchiamo di nasconderci da qualche cosa, fa parte della vita e dell’esperienza. Ma c’è e ci sará sempre qualcosa da cui non possiamo nasconderci. Qualcosa che non tramonta mai. Non è qualcosa di vivo, è molto piú potente davanti alla fragilità di una vita. C’è sempre. Ma solo una volta ci mette spalle al muro, Eraclito. Non so cosa tu intendessi con quel ció, non so a cosa ti riferisti quando scrissi queste parole. Quante cose non so! Ma Eraclito, sa che m’immagino, quando ci penso? Un ció immortale e perenne che veglia su tutti noi, un ció in grado di cambiare la vita a chi vuole, un ció imbattibile, da cui nessuno è mai riuscito a sfuggire. La morte. Lo so, potrete dire che è un pensiero triste. Ma quale altra forza naturale è piú potente della morte? Quale altra forza è immortale e invincibile? Quale altra forza ci spaventa senza tramontare mai? Da quale altra forza è impossibile scappare? Eraclito, io non so se tu pensasti a ció. Ma il ció che scrivesti mi ha fatto pensare al mio ció. Che discorsi! Peró, pensaci: la morte non tramonta mai. Ognuno di noi volente o nolente la guarderà in faccia. C’é. Ma non si puó mandarla via. Fa parte della vita, in fondo. E non ci si puó nascondere. Che senso ha tutto questo? Solo un consiglio ne viene fuori, ed è un po’ quello che scrivesti tu quei tanti anni fa a Efeso. “Come potrebbe uno nascondersi da ció che non tramonta mai?”. Implica solo una cosa: “Se ció che ci spaventa non tramonta mai, allora non vale la pena di considerarlo un problema”.

E potrei ora concludere con il mio nome in basso, tra parentesi, perchè ho dialogato anche io con Eraclito di Efeso e ne ho ricavato una sottispecie di aforisma che, chissà, magari qualcuno leggerà pure. Grazie della chiacchierata, Eraclito. O forse potrei chiamarti “Era”?
Ehipenny di ilmondodelleparole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.